Love is in the Web: Cupido manda frecce online

Guida Guida

Poesie, lettere, fiori e cioccolatini sono un nostalgico ricordo dei corteggiamenti passati. Oggi le relazioni si consumano a colpi di click.

Mettetevi il cuore in pace, anche Jane Austen nel 2015 avrebbe dovuto tentare di far incontrare Elisabeth Bennet e Mr Darcy con metodi creativi, e sopratutto multimediali.

L'amore oggi è una lingua moderna

Eccoci, quindi,  in balia dei "Like" di Facebook, schiave della "Duckface" e prese in ostaggio dai baffetti cangianti di Whatsapp.

Oggi, cliccando, ci si incontra

Anche l’Italia si adegua al dating on line, pratica diffusa e ampiamente sdoganata all’estero.
Meno romantico? Forse.
Resta il fatto che intere generazioni di donne anti tecnologiche si sono inchinate davanti alla potenza della rete, e hanno un profilo su siti di dating.
Tinder, OkCupid, Adottaunragazzo.com sono solo alcuni dei luoghi virtuali in cui i single italiani 2.0 incontrano potenziali anime gemelle a colpi di emoticon e faccette da chat.
 
Ecco 3 pratici consigli per destreggiarsi in queste nuove giungle dell’amore:
 

L’apparenza inganna

Instagram ci ha resi tutti incredibilmente fotogenici, lo specchio di casa invece, come quello della favola di Biancaneve dice sempre la verità. Diffidate di uomini che somigliano curiosamente a Brad Pitt nella prima foto e in quelle successive sono stati fotografati da un satellite.
Evitate anche i creativi che postano dettagli particolarmente intriganti, come le foto di un occhio, di un sorriso, di una mano etc. A meno che non si tratti di Mr Potato che ha le parti della faccia estraibili è sempre meglio uscire con un uomo di cui avete visto tutta la faccia, e non un collage che nemmeno Picasso.
 

Siamo tutti poeti con le citazioni degli altri

Vi sembrerà incredibile ma circolano a piede libero uomini che fanno proprie citazioni di gente di un certo calibro. 
Se al primo messaggio vi scrivono “Amor che nulla amato amar perdona” e si bullano di aver coniato la frase appositamente per voi, mentre erano in coda in tangenziale, la sincerità non è il loro forte. 
Credeteci solo se chi vi scrive si chiama Dante, è di Firenze ed è del 1265.
 

Divertitevi, non è un reato

Esattamente come ci siete finite voi, altri esemplari del genere umano, totalmente appetibili nella loro normalità circolano in rete.
E avete le stesse probabilità di incontrarli in un locale affollato. 
 

Milioni di persone in futuro racconteranno di come genitori e nonni si siano incontrati su internet con la stessa naturalezza con cui noi diciamo che i nostri lo hanno fatto in una balera

E' più facile se...

Accettiamo il fatto che Cupido nel suo arco oltre alle frecce abbia uno smartphone e aiutiamo il destino

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Amore e coppia
SEGUICI