Che cosa vuol dire sorprendere l’altro

Guida Guida

Non solo con regali, ma anche attraverso gesti, sguardi, parole. Sorprendere l’altro significa sorprendersi e scoprire che c’è sempre qualcosa di nuovo da condividere.

“Chiudi gli occhi, aprili: sorpresa!”. Quante volte, durante l’infanzia, si vivono scene del genere? Ogni volta, è una gioia diversa. Ogni volta, una sorpresa ci coglie a cuore aperto.

Poi si cresce. Ed ecco che anche le sorprese cambiano: per l’esattezza, diventano regali.

Soprattutto in coppia, dove il sentimento si trova a fare spesso i conti con la sfera della materialità. “Che cosa mi regali per il compleanno?”, dice lei. “Non lo te svelo: è una sorpresa”, ribatte lui. Le sorprese sono più nell’adrenalina di scartare un regalo da parte dell'altro, che nella gioia di condividere qualcosa di unico e inaspettato insieme a lui.

Se lasciamo sedimentare le sorprese nel solo piano materiale, rischiamo di perderci tutto ciò che di bello e vivo c’è dietro: il sentimento.

Riscoprire la sfera emozionale delle sorprese vuol dire imparare a improvvisare, non solo con i regali: anche con i gesti, le parole, gli sguardi. Basta poco per sorprendersi e sorprendere l’altro. Capita quando ascoltiamo una nostra intuizione riguardo al partner, e la seguiamo. Dicendogli, per esempio, delle parole che noi stesse non ci aspettiamo di dire, o mostrando una pazienza che non è solita appartenerci e che ci coglie di stucco.

Sorprendere in amore significa rendersi conto che ogni giorno c’è qualcosa di più da scoprire: dell’altro e insieme all’altro.

Meravigliandosi, sempre. Sorprendere vuol dire sorprendersi.

Foto @ Voyagerix - Fotolia.com

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Amore e coppia
SEGUICI