Timidezza d’amore: come ritrovare fiducia in se stessi

Guida Guida

La timidezza, purtroppo, ogni tanto limita le relazioni sociali in più settori: dal lavoro alla compagnia di amici e le nuove conoscenze, ma cosa succede quando l'essere timidi prevale anche in amore? Scopriamo come liberarci di questo ostacolo

Quando si parla di timidezza d’amore si fa riferimento ad una forma di timidezza cronica che è all’estremo quando è manifestata dalle persone che non sono mai state in grado di instaurare relazioni intime con altri, sia a livello emozionale che sessuale.

La timidezza d’amore non si può esattamente collocare tra le fobie che una relazione sentimentale comporta ma è, comunque, un rapportarsi al partner in maniera limitativa.
Infatti, spesso, queste persone non prendono parte alle esperienze che l’adolescenza e la maturità comportano, come gli incontri e il relativo corteggiamento, arrivando così all’età adulta con gli stessi complessi precedenti.

Il timido d’amore si sente impossibilitato ed imbarazzato nel relazionarsi e capita, soprattutto durante l’adolescenza, che si privi addirittura di tutte le attività sociali che la scuola e il tempo libero comportano.

In questi casi il timido non riesce nemmeno ad avere amicizie o persone che lo supportino emotivamente

Con la crescita, però, il problema peggiora e non fa che ridurre le occasioni per relazionarsi agli altri.
Cosa bisogna fare, quindi, per affrontare questo ostacolo?

Per tenere a bada questo comportamento emotivo serve una buona dose di consapevolezza, la quale deve far capire tutto quello che si sta perdendo all’interno del rapporto a causa delle proprie paure.

Farsi delle domande, capire perché si lascia prevalere la timidezza come scudo nelle relazioni può essere utile per affrontare i propri punti deboli e superarli

Altra cosa molto importante è conoscere se stessi: avere confidenza con il proprio corpo e conoscerlo risparmia tantissimi imbarazzi e regala un’intimità più serena.
L’aspetto dell’intimità è da sottolineare poiché molte persone timide pensano che l’essere disinvolti e vivere la propria sessualità liberamente sia un comportamento poco consono; pensieri che si riversano nel rapporto di coppia negativamente.

Ultima cosa ma non meno importante: riflettere e lasciarsi andare!
Pensare bene a cosa si perde restando dietro il proprio “scudo” di timidezza soltanto per la paura di esporsi può far aprire gli occhi su quello che di davvero bello ed emozionante può dare una relazione amorosa.

 

photo credit: iLikeSpoons via photo pin cc

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Amore e coppia
SEGUICI