Come affrontare il divorzio: restare in buoni rapporti con l'ex

Guida Guida

Fare la guerra all'ex non vi porterà da nessuna parte. Ecco come fare per restare in buoni rapporti nonostante il divorzio.

La fine di un matrimonio è dolorosa e spesso rancorosa. E' raro che il rapporto si chiuda amichevolmente, che si resti in buoni rapporti sin da subito. Occorre tempo per smaltire tutti i sentimenti negativi derivanti dal divorzio, soprattutto se l'addio arriva dopo mesi di battaglie a colpi di ripicche, screzi, litigi.

Purtroppo, infatti, la maggior parte delle sparazioni non è pacifica: possono esserci state situazioni pregresse che hanno contribuito ad esasperare gli animi (un tradimento, una nuova relazione poco dopo l'addio, ecc.) e, spesso, accade che durante il divorzio si arrivi a scaricare sull'altro tutta la rabbia e la frustrazione derivante da un periodo molto negativo.

Perché si deve restare in buoni rapporti

Reagire male è una reazione assolutamente normale, umana e in parte comprensibile. Ma non vi sarà di alcun aiuto: anzi contribuirà soltanto a farvi stare peggio. Prima comprendete questo e prima arriverà il momento in cui ritroverete la giusta serenità per ripartire al meglio con la vostra vita.

La strada migliore da percorrere è quella di tentare di restare in buoni rapporti con l'ex coniuge. Questo non significa affatto vedersi frequentemente, sentirsi quotidianamente o avere con lui rapporti stretti ma continuare ad avere rispetto per l'altra persona, soprattutto se ci sono figli di mezzo: sarà sufficiente mantenere vivi e pacifici quei particolari rapporti necessari a regolare e risolvere i problemi comuni, nonché basare tutte le relazioni su buon senso e intelligenza.

Fate il primo passo

E' difficile sotterrare eventuali rancori ed è ancor più difficile dover mandare giù i bocconi amari di una separazione dolorosa: ma se non vogliamo farci male ancor di più dobbiamo puntare a conservare un buon rapporto. Ovviamente dall'altra parte deve esserci collaborazione. Tuttavia, spesso, fare il primo passo per riconciliarsi è un'ottima tattica per rasserenare gli animi: farsi la guerra non porta a nulla.

Mantenere rapporti civili non significa perdonare il partner per eventuali mancanze nei vostri confronti: restare in buoni rapporti dovrebbe essere più che altro vista come un'opportunità per risolvere prima e al meglio i conflitti che potrebbero sorgere in futuro, un'esigenza pratica insomma.

Foto © lassedesignen - Fotolia.com

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Amore e coppia
SEGUICI