Preferire il carcere alla convivenza con la propria moglie

Guida Guida

C'è chi alla convivenza forzata con la propria moglie preferisce il carcere. Ma i giudici gli riservano una brutta sorpresa.

Si può preferire il carcere alla convivenza con la propria moglie? Secondo alcuni sì perché quello che è accaduto a Napoli non è il primo episodio della serie e non sarà neppure l'ultimo.

Un uomo di trentasette anni avrebbe preferito farsi arrestare e tornare in galera piuttosto che restare agli arresti domiciliari, nella casa in cui abita anche la moglie. Evidentemente il pregiudicato ha pensato bene che i secondini della prigione fossero meno severi e agguerriti di sua moglie.

Che restare a casa piuttosto che finire in prigione avesse dovuto essere una pena ben peggiore, devono averlo pensato anche i magistrati, che pur avendo accertato i tentativi di evasione plurimi dell'uomo (compiuti con il chiaro intento di non rispettare i domiciliari per farsi arrestare), si sono limitati a denunciarlo in stato di libertà e a farlo ricondurre a casa dalle forze dell'ordine intervenute.

Chi meglio di una moglie esasperante potrebbe rappresentare la pena adeguata per essere stato condannato per direttissima ad otto mesi di reclusione?

Probabilmente nessun altro: il pregiudicato dovrà arrendersi e sopportarla per tutti i mesi in cui dovrà essere rinchiuso in casa. E poco male se dopo appena tre giorni dall'inizio ha cercato in tutti i modi di farsi scoprire fuori dalle mura casalinghe: i suoi tentativi maldestri di tornare in gattabuia non sono riusciti.

L'uomo ha tentato la fuga perché esasperato dai continui litigi con la donna.

La convivenza forzata, quando non si va più d'accordo, è forse uno dei mali peggiori che possano capitare ad una coppia.

Essere costretti a rimanere sotto lo stesso tetto amplifica i malesseri e favorisce gli scontri; insomma, ironia a parte, non si tratta proprio di una situazione piacevole e probabilmente l'uomo ha fatto bene a cercare di risolvere la questione in altro modo, nonostante così facendo abbia violato la legge.

Foto © ArtFamily - Fotolia

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Amore e coppia
SEGUICI