Come affrontare la paura del matrimonio (seconda parte)

Guida Guida

Che cosa spaventa di più del matrimonio? Come sostenere il partner preso dal panico? Ecco alcuni consigli

Che cosa spaventa di più del matrimonio? Come sostenere il partner preso dal panico? Ecco alcuni consigli.

Come abbiamo descritto nella prima parte di questa guida sono molte le cose che fanno paura: dalla fedeltà assoluta all’idea di matrimonio che ciascuna persona si è costruita negli anni guardando all'esempio di genitori, familiari o amici.

Un’altra paura legata al matrimonio è quella di perdere la propria libertà. Se da single le decisioni vengono prese senza dar conto a nessuno, da sposati la vita di coppia è organizzata in modo che si tenga conto delle reciproche esigenze.

Tutte le paure, anche quelle legate al matrimonio, possono essere superate con semplici accorgimenti

  • Come neutralizzare la paura di perdere la libertà? È fondamentale vivere un rapporto basato sulla fiducia reciproca in cui gli spazi individuali sono rispettati. È consigliato, quindi, conservare i rispettivi spazi, i propri interessi, continuare ad uscire con le amiche, ad esempio. Questo aiuterà la coppia a ritrovarsi “insieme” molto più serenamente e reciprocamente soddisfatti.
  • Un problema opposto può essere rappresentato, invece, dalla paura di essere traditi dopo il matrimonio. Alla base potrebbe esserci insicurezza, gelosia o sfiducia nel partner. In questi casi per rassicurare il partner è importante coinvolgerlo nella propria vita, lavorativa e non, senza escluderlo, in modo che impari piano piano ad avere fiducia anche quando si sta lontani.
  • Spesso si ha paura di sposarsiperché si ha paura di divorziare in seguito, con conseguenti ripercussioni economiche. Come gestire questa ansia? È importante fare capire al compagno che si è indipendenti e capaci di gestire i propri soldi in modo autonomo mostrando fierezza per la propria indipendenza economica.
  • Molti uomini hannopaura di diventare padre ma ancor di più di non potersi sentire liberi di sfogare la propria ansia o il personale timore di non essere adeguato al ruolo. Alla base potrebbe esserci la paura di assumersi delle responsabilità o di non essere un buon padre, appunto. È importante che la donna condivida con l’uomo questo tipo di dubbi, emozioni ed affronti insieme al compagno questo eventuale cambiamento di ruoli nella coppia.
Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Amore e coppia
SEGUICI