Come liberarsi di un eccessivo senso del pudore

Guida Guida

In una società in cui il pudore viene a mancare sempre di più, c'è chi invece ne conserva anche troppo e non sa come liberarsene. Scopriamolo insieme.

Al giorno d'oggi il senso del pudore sembra essere diventato un optional: donne e uomini nudi sui giornali, in tv, nei reality che ne spiano la quotidianità.
La regola vuole che ogni eccesso sia da prendere come esempio errato: e se da un lato mostrarsi troppo e senza remore è errato, dall'altro lato è sbagliato anche il comportamento di chi si chiude a riccio senza volersi lasciare andare. Vediamo come gestire un' eccessiva "quantità" di pudore.

Da cosa deriva il pudore?

Dall'educazione ma anche da meccanismi inconsci che fanno riconoscere all'individuo quando una cosa è "da non fare" in pubblico, davanti agli altri, o in determinate situazioni. Il pudore tutela la propria soggettività nel rapporto con gli altri.

Vediamo come liberarci da certi schemi:

- Pensare con la propria testa:è un passo fondmentale per liberarsi di precetti educativi talvolta troppo rigidi, che possono compromettere una positiva vita intima.

- Sentirsi bene nel proprio corpo: avere confidenza con se stessi, piacersi e amarsi sono caratteristiche fondamentali per riuscire a mostrarsi un po' di più. Anche una semplice scollatura o una minigonna che scopre le gambe sono indice di sicurezza di sè: indossarle in modo disinvolto se non ci si sente a proprio agio nel corpo che si possiede, diventa una missione impossibile.

- Guardarsi con gli occhi del partner: sul piano dell'intimità non occorre nascondersi e, per combattere appunto questa voglia di nascondersi, è bene iniziare a vedersi con gli occhi della propria metà (che in un rapporto sano vedono sempre la propria compagna come l'oggetto del proprio desiderio). Non ricorrere immediatamente alla solita luce spenta per paura di non piacere all'altro!

- Aiutarsi con le letture: un buon libro è sempre un ottimo consigliere. Una rapida ricerca online permette di trovare molti titoli inerenti all'argomento. E con un clic puoi ordinarli e riceverlia casa, nel caso il senso del pudore bloccasse il coraggio di andare a comprarli di persona (ma meglio farsi coraggio e andare in libreria senza vergogna!).

Dopo qualche consiglio utile e partico, passiamo all'ultimo più importante: non c'è niente di male nel chiedere aiuto. Se vi sentite intrappolati da questo senso del pudore eccessivo, chiedete il parere di un esperto, come un'analista. E lavorandoci con cura riuscirete ad abbandonare certi schemi rigidi.

 

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Amore e coppia
SEGUICI