Sesso e menopausa: come affrontare il problema “sotto le lenzuola”

Guida Guida

Secondo recenti studi il periodo della menopausa, coincide con problemi legati alla sfera sessuale. Ecco perchè.

Tra i 45 e i 50 anni la donna entra in quella fase “critica” universalmente conosciuta con il nome di menopausa: in poche parole si tratta di quella delicatissima fase “biologica”, durante la quale la donna smette di ovulare, bloccando la possibilità di poter concepire perché oramai il corpo non è più fisiologicamente adatto a riprodurre.

Oltre alle famose vampate di calore e agli sbalzi ormonali, la menopausa porta anche a complicazioni a livello sessuale, complicazioni che molti uomini non riescono a comprendere e quindi ad assecondare

Secondo una recente ricerca europea condotta su diverse coppie, la menopausa sarebbe una tra le prime cause di crisi perché il corpo della donna accusa diverse trasformazioni che comportano anche secchezza e atrofia vaginale, rendendo i rapporti spesso molto dolorosi.

Questa serie di spiacevoli inconvenienti, dovuti proprio a questo periodo particolare della vita ormonale della donna, ha conseguenze spiacevoli soprattutto perché la diretta interessata prova un certo senso di imbarazzo a condividere il problema con il partner.

Proprio questa non-comunicazione è una delle cause di rottura dopo gli "anta": il solo e unico rimedio per fare in modo che il rapporto possa funzionare nel migliore dei modi, nonostante la menopausa, è quello di parlare e condividere le proprie paure con il compagno, rendendolo partecipe delle trasformazioni che il corpo femminile sta subendo in quella particolare fase.

Tutti i sintomi legati alla menopausa, sono di durata variabile, ma è certo che prima o poi si esauriranno: in questo caso potrebbe essere un’ottima idea avere un consulto con il proprio ginecologo, durante il quale far partecipare anche il partner.

Credits @ benessere

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Amore e coppia
SEGUICI