titolo

Quando la cucina unisce la coppia

Guida Guida

Sedersi a tavola, guardarsi negli occhi, mangiare del buon cibo e fare pace. Ecco quali piatti aiutano a ritrovare l’empatia.

Quando la cucina unisce la coppia

Discutere, scontrarsi, dire la propria. Sedersi poi a tavola, con gli occhi al soffitto, e sbuffare in attesa che arrivi il piatto. Quante volte vi è capitato di litigare con il partner prima di cena? Le tensioni nella coppia ne alimentano altre, dentro e fuori di noi. Mangiare, per esempio, potrebbe risultarvi difficile (“ho perso l’appetito”) o innaturale (“mangerai un chilo di gelato per i nervi”).

Eppure ci sono alimenti che favoriscono empatia e ricongiungimento, specie dopo uno scontro, tra le parti

Come i capperi, i cavolini di bruxelles, la rapa, la cicoria, il basilico e il cetriolo che facilitano la riapertura emotiva verso l’altro. Se vogliamo che lui diventi più sensibile nei nostri confronti possiamo servire a tavola caviale, tartufo nero e olive taggiasche: oltre a essere piatti raffinati, stimolano le nostre capacità psico-percettive. Infine, per recuperare entusiasmo e voglia di rimettersi in gioco (chiudendo - perché no - la serata con un pizzico di sesso) provate un sorbetto al cocco come dolce: questo frutto vivacizza la positività e ridona una sensazione di felicità e condivisione emotiva con l’altro. Smaltire una litigata non è complicato, se si assumono le calorie giuste: quelle dei piatti composti da cibi con proprietà psico-affettive.

Foto @ aytuncoylum | Fotolia.com

Amore e coppia
SEGUICI