Quando lui (non) ti compra lo spazzolino nel giorno di San Valentino

Guida Guida

Ci sono coppie che, per caso e tempistiche, vivono il test dello spazzolino proprio il 14 febbraio. Scopriamo di più!

Ci sono festività che a livello relazionale sono veri e propri passaggi. Diffidate dalle apparenze: sul calendario sembrano semplici feste e, invece, sono piccoli test che ci mettono alla prova di fronte all'altro.

San Valentino, per esempio, è una di quelle festività che per chi sta insieme ma non se lo è ancora detto rappresenta un punto di domanda, con tanto di spine.

Diciamoci la verità. Quando ti frequenti con qualcuno anche se da poco, in quel “che fai a San Valentino?” ci speri. Te lo aspetti, lo pretendi. Ricevere la proposta di passare San Valentino insieme in questo senso è di per sé già una prima conquista. Purtroppo non tutte le frequenta-relazioni la ottengono e la festa degli innamorati può, allora, diventare motivo di scontro e rottura anziché di passatempo in festa.

Un altro passaggio, ancora più significativo del passare insieme la festa di San Valentino, è quello dello spazzolino.

Chi non si è mai posta il problema del lasciare o meno il proprio spazzolino a casa di lui? E’ una domanda che tutte prima o poi arriviamo a porci. Ma non finisce qui. Perché la teoria dello spazzolino è un po’ come l’evoluzione biologica del Super Saiyan: più tu e lui siete in intimità, più il test si alza di livello. E così, se vi state frequentando, il primo livello sarà: “faccio o meno finta di dimenticare lo spazzolino da lui”. Se state insieme e ve lo siete detti reciprocamente, sarà invece la volta del secondo livello: avere uno spazzolino proprio e nuovo a casa l’uno dell'altra. E sarebbe ancora più romantico se a comprare lo spazzolino non foste voi, ma il vostro partner per voi!

Ci sono poi coppie particolarmente fortunate che, per questioni di tempistiche e di fortuite coincidenze, si ritrovano a vivere il passaggio dello spazzolino proprio nel giorno di San Valentino.

Magari stanno insieme da un mese ed è anche la prima notte in cui lei dorme da lui, nella casa nuova in cui si è trasferito da poco.

Fatto sta che potrebbe essere romantico se a lui venisse l’idea di aggiungere alla festività di San Valentino quel tocco di dolcezza in più, prendendole uno spazzolino nuovo: uno tutto per lei da lasciare in casa. C’è chi etichetta la Festa di San Valentino come un evento commerciale e scontato, proprio come c’è chi vive il passaggio dello spazzolino in casa come un’invasione o una conquista. Il punto è che ogni mossa dovrebbe venire naturale, al di là di date cerchiate a cuore e strane coincidenze.

Forse dovremmo semplicemente riconoscere che c’è un tempo giusto per fare i conti con tutto.

A volte questo tempo è un giorno e questo giorno è il 14 febbraio. E, allora sì, che si può spazzolare il romanticismo.

Foto @ tanyastock | Fotolia.com

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Amore e coppia
SEGUICI