Come gestire la relazione con un uomo sposato

Guida Guida

Mai dire mai. L'attrazione per un uomo sposato può essere così forte da non riuscire a rinunciarci. E' importante però fare molta attenzione a non innamorarsi

Le relazioni con uomini sposati nella maggior parte dei casi finiscono. La fine di queste storie può essere dolorosa, più della fine delle relazioni “normali” tra due persone libere. Ecco qualche consiglio per gestire la relazione con un uomo sposato.


Per non uscirne a pezzi, prima di iniziare una storia con un uomo sposato,

è importante stabilire un termine e la possibilità di un futuro insieme non deve essere mai contemplata


Se dal legame con un uomo sposato si cerca una realizzazione affettiva il rischio di essere lasciate è molto alto. Se ci si sta innamorando, meglio chiudere il rapporto.


Si può frequentare un uomo sposato solo se dal rapporto si riesce a trarne il massimo della gioia e del piacere.


Quando si esce con lui meglio evitare quelle attività che possono far o farci credere di avere una relazione o di essere impegnate a costruirne una:

  • mai fare la spesa insieme
  • non trasformare la propria casa in un nido d’amore per lui
  • evitare di diventare la sua amica/confidente perché i consigli possono illudere di non essere più sole davanti ai momenti critici della vita quando in realtà non è così
  • Meglio non raccontargli i dettagli delle nostre giornate rendendolo partecipe della routine quotidiana
  • Meglio salutarsi con un “ci sentiamo” piuttosto che fissare l’appuntamento successivo

In una relazione con un uomo sposato, il sesso è il principale terreno d’incontro, spesso l’unico.
Meglio approfittarne per rinnovare il guardaroba intimo, per avere cura del corpo, per aumentare insomma la propria sensualità.


Meglio non tenere del tutto segreta la relazione perché questo alimenta la fantasia pericolosa di essere una “coppia”. E’bene parlarne con gli amici per coltivare la giusta distanza emotiva e per vedere i lati più pericolosi della situazione.


Meglio scrollarsi il senso di colpa o la vergogna di dosso: in fin dei conti è lui che sta tradendo e se lo fa può non essere la prima volta e nemmeno l’ultima.

Foto tratta dal film "Match Point" di Woody Allen con Scarlett Johansson e Jonathan Rhys-Meyers

Se nonostante tutte le precauzioni, vi siete innamorate, meglio interrompere la relazione e sfogare la collera o il dolore facendo altro che vi impegni come concentrarsi di più sul lavoro, coltivare nuovi interessi,viaggiare, imparare una nuova lingua. Tutte attività che aiuteranno nell'elaborazione della sofferenza

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Amore e coppia
SEGUICI