Come fare se il partner è troppo possessivo

Guida Guida

Possessività è sintomo di tanto amore? Assolutamente no! Ecco come riconoscere un eccessivo senso di possesso da parte del partner: come gestire la situazione?

Attenzioni eccessive, forte gelosia, tentativi di controllo: sono tutti sintomi della tendenza ad essere troppo possessivi. Che fare se il partner dimostra tutte queste "qualità"? Scopriamolo insieme.

Il primo assunto da tenere a mente è il seguente: ogni persona, anche all'interno di una coppia, dev'essere considerata un individuo libero di scegliere, di agire e di decidere in modo autonomo.

Il tanto struggente e passionale "sei mia" dev'essere tollerato solo sul grande schermo, nella trama di un film d'amore di metà '900.  Il concetto di possesso in amore è totalmente errato e porta spesso allo sviluppo di ulteriori dinamiche negative quali gelosia, litigi, spesso perdita di rispetto, controllo eccessivo e in casi estremi (ma come suggeriscono le cronache, sempre più diffusi) anche alla violenza.

Se il partner si dimostra troppo possessivo, ecco cosa è il caso di fare:

- Non sottostare alle sue richieste: si dimostra geloso delle amiche, delle uscite che hai sempre amato fare con loro? Sii chiara sin dall'inizio, non modificare le tue abitudini per sottostare a voleri non giustificabili.

- Non adeguarti: non essere troppo accondiscendente, soprattutto all'inizio. Il problema è che se lui "ti vieta" qualcosa e tu subisci il suo volere senza battere ciglio, parti già svantaggiata e recuperare certe libertà diventerà ancora più complicato.

- Racconta la cosa: confrontati con amiche, sorelle, colleghe o con chi ritieni opportuno. Ognuno vive i sentimenti in modo diverso, quindi più pareri e più focus sulle vite altrui possono aiutarti a capire ciò che vuoi, ciò che non hai dalla tua vita amorosa e quali comportamenti del partner sono "fuori dalla norma".

- Fatti aiutare dagli amici: non avere paura di illustrare loro la sua tendenza al "possesso". Forse qualche commento amico lo potrà aiutare a placare la sua ossessione.

- Gestisci la gelosia senza rinunce: se vuoi dimostrargli che si sbaglia, che ad esempio non chatti in segreto con quel collega che lo fa impensierire o che non rispondi ai messaggi di un corteggiatore insistente, mostraglielo; fallo però una volta sola.

Ricorda: Un rapporto d'amore dipende anche dalla fiducia, e quando questa manca non ci sono prove o giustificazioni che possano togliere dalla testa dell'altro false illazioni e attacchi di gelosia.

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Amore e coppia
SEGUICI