Come cavarsela al meglio se si viene scoperti a tradire

Guida Guida

Il tradimento è un affare serio e la maggior parte delle volte, se scoperto, porta alla fine di un rapporto. Vediamo come evitare questo epilogo, facendo il possibile per farsi perdonare.

L'infedeltà è una piaga diffusa che determina spesso una grave rottura all'interno del rapporto di coppia. Quando si tradisce lo si fa di nascosto, ma se il "fattaccio" esce allo scoperto, è bene adottare i giusti comportamenti per tentare di arginare i danni.
Scopriamo insieme come riuscire a "cavarsela" al meglio, se si viene scoperti a tradire.

- Negare anche l'evidenza? Meglio di no: è una vecchia "regola" ma spesso può rivelarsi un'arma a doppio taglio. Se il proprio lui (o la propria lei) possiede prove intangibili del tradimento, meglio chinare il capo ed evitare di arrampicarsi sugli specchi.

- Barricarsi dietro a scuse inutili, dal classico "avevo bevuto" all'altrettanto noto "non è significato niente": non ci sono giustificazioni per un simile gesto, ed è bene evitare di trovare scusanti. Meglio accusarsi, ammettere l'errore.

- Attenzione alle parole: è meglio dire una parola in meno che dirne una sbagliata. Quindi è bene pesare le parole, fare attenzione ai termini utilizzati e a come si dice qualcosa.

- Evitate i dettagli: una persona tradita tende a porgere delle domande, a voler sapere i dettagli, dal chi è l'altra/o a cosa è avvenuto tra il proprio partner e questa persona.
E' bene essere vaghi, non scendere nei dettagli e comunque, se lo si fa, lo si deve fare sminuendo l'accaduto, per affievolire il senso di rivalità e il rancore che può provare la persona tradita.

Tentare di aggiustare le cose dopo aver compiuto un atto vile come il tradimento, non è semplice. Ci si può riuscire (e questi consigli possono essere utili a farlo) ma la scelta migliore è quella di evitare di cadere in tentazione.

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Amore e coppia
SEGUICI