Come depilarsi con la pietra pomice

Guida Guida

La pietra pomice è un metodo efficace e naturale per eliminare i peli superflui. Ecco tutti i segreti per depilarsi con la pietra pomice.

Dopo aver provato creme depilatorie, cerette, silk epil e lametta non vi sentite pienamente soddisfatte della vostra depilazione? Dobbiamo rivelarvi che non le avete provate ancora tutte. Prima di buttarvi sulla depilazione definitiva (laser, ago, luce pulsata), infatti, esiste un altro metodo per depilare facilmente qualunque parte del corpo a casa: si tratta della depilazione con la pietra pomice.

La pietra che da bambine raccoglievamo in spiaggia, quella che oggi possiamo comodamente comprare in erboristeria o in farmacia e che non costa mai oltre i 10 euro, non serve solo per rimuovere calli e pelle morta dai talloni, dunque.

Ma come ci si depila con la pietra pomice?

Iniziate massaggiando la parte da depilare (braccia, gambe, addome) con acqua e sapone, magari con l’ausilio di una spugna, dopodiché procedete strofinando la pietra pomice sulla pelle con movimenti circolari e lenti (non serve esercitare troppa pressione). Ripetete questo esercizio ogni giorno per circa un mese e i peli superflui saranno solo un lontano ricordo, almeno stando a quanto dichiarato da chi ha provato questa tecnica inusuale.

Se doveste notare rossori o irritazioni sulla vostra pelle, meglio interrompere per qualche giorno il massaggio sotto la doccia con la pietra pomice, per poi ricominciare.

Secondo gli esperti la depilazione con la pietra pomice è la migliore per chi soffre di peli incarniti, poiché avendo anche una funzione esfoliante, questa pietra ne previene la formazione e lascia l’epidermide liscia e levigata.

Un ultimo consiglio: dopo aver utilizzato la pietra pomice, ricordatevi sempre di lavarla con acqua e sapone e di rimuovere tutti i peli con una spazzola dalle setole morbide.

Foto racamani - Fotolia.com

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Bellezza e stile
SEGUICI