Come scegliere la tonalità di biondo in base alla propria carnagione

Guida Guida

Ogni colore di capelli deve accordarsi al meglio con la propria carnagione: oggi scopriamo come scegliere il biondo giusto in base alla carnagione.

Quando si sceglie un colore di capelli è bene tener conto di alcuni parametri molto importanti: la scorsa volta abbiamo visto come sceglierlo in base al taglio di capelli, ,oggi ci concentreremo sul colorito. La carnagione è infatti determinante per la resa di un colore, per l'effetto finale. Oggi vediamo come scegliere il biondo, colore non molto semplice, in base al colore della propria pelle.

Cenere, platino, oro, ramato: il biondo ha tantissimi volti che si devono accordare con il giusto colorito.

Il biondo non è semplice: la sua buona riuscita dipende molto dal colore della pelle e, ad esempio, di dettagli come le sopracciglia: ce la vedete una ragazza mediterranea, mora, con la pelle olivastra, in versione biondo platino?
Trovare il punto di biondo perfetto non è sempre facile: ecco qualche dritta per non sbagliare!

- Il platino: il colore platino, quello bianco e freddo, è molto difficile da accordare; bello su tagli corti e leggeri più che su lunghezze extra, è l'ideale per chi ha pelli all'estremo ovvero chiarissime, le classiche "pelli di porcellana" o molto scure per creare un contrasto forte e visibile.

Capelli ossigenati? Il biondo ossigenato differisce dal platino, ha una nota giallastra e viene scelto spesso da donne o molto chiare di pelle o amanti dell'abbronzatura artificiale.
Entrambe le opzioni non propongono però una resa perfetta, perché il colore appare sempre innaturale! Meglio scaldarlo alla base, con un tocco di castano o un biondo miele per accordare al meglio questa decolorazione alla propria pelle.

- Biondo ramato: è il biondo inglese, irlandese, quello scaldato da toni aranciati lievi. Perfetto su pelli chiare (in perfetto stile inglese) ma anche su pelli olivastre e ambrate in quanto il rame è molto più facile rispetto a dei colpi di sole biondi e freddi.

- Il biondo oro, se alternato con sfumature cenere e accenti più freddi, è bello più o meno per tutti i tipi di incarnato. Per un effetto naturale basta partire da una base naturale chiarendola seguendo il modo in cui reagisce, con naturalezza.
Avete un capello molto scuro, che fatica a diventare biondo oro? Abbandonate l'idea e optate per sfumature più affini, più facili da ottenere! I capelli soffriranno meno e il vostro biondo sarà perfettamente intonato ai vostri colori.

Scegliere la tinta o la decolorazione giusta non è facile: prestate sempre attenzione a questi piccoli dettagli, come il colore della vostra pelle, e non sbaglierete.

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Bellezza e stile
SEGUICI