Come leggere correttamente le etichette di lavaggio dei vestiti

Guida Guida

I capi sono belli se si preservano tali: il lavaggio è la chiave perché ciò avvenga. Impariamo insieme a leggere, in modo corretto, le etichette con le indicazioni.

Ogni capo possiede quell'etichettina che spesso ci si affretta ad eliminare perché, si sa, dà un po' fastidio e spesso si vede pure. In realtà quell'etichetta non è altro che il segreto per mantenere bello il proprio capo preferito. Scopriamo insieme come interpretare correttamente le etichette con le istruzioni per il lavaggio dei vestiti.

Il lavaggio è un passo importantissimo

Saper lavare correttamente i propri abiti è la chiave per farli durare a lungo mantenendoli belli e intatti, come appena acquistati, nel colore come nelle forme.
Cominciamo con il capire come è strutturata l'etichetta: questa riporta, in successione, cinque simboli chiave che indicano altrettanti passi del lavaggio tradizionale. Sono lavaggio, candeggio, asciugatura in asciugatrice, stiratura, pulizia a secco.

Scopriamo da vicino questi simboli:

1. La vaschetta con la mano indica che il capo va lavato esclusivamente a mano, con delicatezza estrema. Se anziché comparire il disegno di una mano compaiono dei numeri, significa che il capo può essere lavato in lavatrice. Questi si riferiscono alla temperatura massima dell'acqua (e corrispondono ai lavaggi citati sulla lavatrice): 30°, 40°, 60° o 90°.

Ricorda: spesso questa tipologia di lavaggio comprende anche dei trattini, alla base della nostra vaschetta. Uno sta ad indicare che va selezionato un programma per capi sintetici, due per la lana, nessuno per il cotone.

2. Il secondo simbolo indica l'asciugatura ed è un quadrato contenente un cerchio. Se all'interno di questo cerchio vi è un puntino, è possibile utilizzare l'asciugatrice, se è barrato con una X è sconsigliato invece l'utilizzo.
Oltre a questi tradizionali simboli, ne esistono di più specifici che sottolineano l'asciugatura all'aperto, sulla gruccia o in posizione orizzontale.

3. Il terzo indica invece la stiratura ed è semplice tra interpretare essendo un ferro da stiro. All'interno vi sono dei puntini che possono andare da uno a tre, indicando la temperatura da impostare sul ferro da stiro. Anche qui, se barrato con una X, indica che il capo non può essere stirato.

4. Il quarto simbolo indica il lavaggio professionale o a secco: un tondo con all'interno una P. Se il tondo, senza P all'interno, è barrato con una X significa che il capo non si può lavare a secco.

5. L'ultimo simbolo che incontreremo indica il candeggio, pratica spesso sconsigliata. Si indica semplicemente con un triangolo: se pieno indica che è possibile candeggiare il capo, se è barrato indica che non è possibile farlo.

Le indicazioni per trattare i propri capi sono importanti: imparate ad analizzarle con cura e amate i vostri abiti. Dureranno nel tempo, belli, come appena acquistati.

 

© LeonART - Fotolia.com

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Bellezza e stile
SEGUICI