Fashion Camp 2012: intervista a Come le ciliege

Video Video
DeAbyDay al Fashioncamp: la parola va al Come le ciliegie, brand ideato da Valentina Amoroso: un riuscitissimo esempio di come recupero e fashion design possano arrivare a creare una potente sinergia creativa in materia di stile e moda  

A domanda… risposta!

Descrivi in tre parole il tuo brand:

Creativo, romantico ed unico.

Come è nato Come le ciliege?

Il mio marchio nasce nel 2009, diciamo in maniera casuale. Ricevo in dono una vecchia scatola di bottoni della nonna e da lì ho una folgorazione ed inizio a creare i primi oggetti come collane e spille proprio utilizzando questi vecchi bottoni. Da li è venuta fuori una creatività che era sopita, ho fatto un piccolo corso di taglio e cucito e quindi è partita l'avventura, iniziando a creare i primi capi, abiti e accessori utilizzando soprattutto materiali di recupero e stoffe provenienti da vecchi fallimenti o stock. Quindi tutto ciò che è la mia “collezione” è rappresentata da capi unici.

Che cosa pensi del recupero?

Al di là del periodo storico di adesso, quindi questa crisi che magari può riportare al discorso di recupero perchè non si hanno più le possibilità di contare sulla moda diciamo “tradizionale”, a mio avviso è un modo per far emergere dei talenti che prima magari erano nascosti quali ad esempio persone che hanno un'idea giusta e che partono da qualcosa di già esistente per creare qualcosa di nuovo.

Un consiglio per refashionare un capo in un altro?

Prendi una vecchia t-shirt, togli le maniche e fa uno scollo più profondo e otterrai dei manici. Quindi cuci la parte della vita e otterrai una borsa per far la spesa, o comunque da usare tutti i giorni.

CREDITS

Regia
Valeria Spera

Operatore
Stefano Torraca

Montaggio
Patrick Caldelari

Esperta
Valentina Amoroso

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Bellezza e stile
SEGUICI