Tatuaggio: intolleranze a inchiostri e componenti

Video Video

Tatuatore
Claudio Pittan
E' possibile manifestare intolleranze all'inchiostro del tatuaggio ma si possono prendere precauzioni perché tutto vada per il meglio.

E' possibile avere delle intolleranze agli inchiostri dei tatuaggi anche se è una cosa piuttosto rara.
Attualmente gli inchiostri utilizzati sono approvati dal Ministero della Sanità. E' vero però che si può manifestare anche un'intolleranza a dei componenti presenti nell'inchiostro.
Sicuramente le persone che hanno già un'intolleranza ad alcuni allergeni come il polline, il lattice o alcuni metalli devono essere più cauti: si possono manifestare prurito, gonfiore e bisogna rivolgersi al dermatologo.
L'eventuale sensazione sgradita causata dall'intolleranza passa dopo sei mesi/due anni di tempo con cure adeguate.
E' possibile chiedere al professionista di fare un test sulla pelle prima di eseguire il tatuaggio appoggiando sulla pelle dell'inchiostro e
tenendolo un giorno intero. Si tratta di un indicatore anche se le intolleranze possono manifestarsi in seguito.
Grazie alla grande quantità di colori a disposizione certamente sarà possibile trovare quello adatto a noi.

 

CREDITS

Credits

Autore
Claudio Lucca

Regia
Claudio Lucca

DOP
Claudio Lucca

Operatore
Maurizio Poletti

Montaggio
Claudio Lucca

Esperto
Claudio Pittan, tatuatore

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Bellezza e stile
SEGUICI