Nail contouring: cos'è e come si fa?

Guida Guida

Si chiama nail contouring la nuova tendenza in tema di unghie. Ecco in cosa consiste e come realizzarla in poche mosse anche a casa.

Il contouring ci ha conquistato sul viso e sui capelli ed ora è finalmente arrivato anche sulle unghie. Se d'ora in poi, dunque, sentirete sempre più spesso parlare di nail contouring, non storcete il naso, perché si chiama proprio così la nuova tendenza unghie che sta facendo impazzire tutte le donne e le nail artist del mondo.

Ma cos'è il nail contouring e come si fa? Ve lo spieghiamo subito.

Innanzitutto è bene sottolineare che le origini del nail contouring sono piuttosto antiche: già le nostre nonne infatti, ignare del nome che questo modo di applicare lo smalto avrebbe acquisito anni dopo, lo mettevano per ottenere mani più affusolate e più allungate. Ed è esattamente questo l'effetto che, ancora oggi, il nail contouring vuole ottenere.

Andiamo allora a capire nella pratica in cosa consiste il nail contouring:
Si tratta di una tecnica inventata - o meglio rispolverata - dalla nail artist e manicurist Jin Soon Choi, che consiste nell'applicare uno smalto trasparente o comunque nude su tutta la superficie dell'unghia e un altro, del colore che più ci piace, solo nella parte centrale.

Il nail contouring darà l'effetto ottico di avere unghie più lunghe.

E per realizzare il nail contouring non si deve andare per forza da una onicotecnica: anche a casa è semplice mettere in pratica questa nuova tecnicadi nail art. Il nail contouring può essere realizzato con qualsiasi colore, dal più sobrio al più eccentrico: si possono scegliere colori diversi su ogni dito o solo su alcuni e ci si può sbizzarrire dando agli altri (e anche a noi stesse) l'illusione di avere unghie lunghe e mani affusolate.

Foto bustle.com

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Bellezza e stile
SEGUICI