Flamboyage: la nuova frontiera in fatto di tintura per capelli

Guida Guida

Messi da parte meches e shatush, arriva una nuova tecnica per tingere i capelli con un effetto molto naturale. Parliamo del Flamboyage.

Ricordate quando le parrucchiere utilizzavano delle cuffie bucate per estrarre delle ciocche di capelli e colorarle? Poi è stato il momento della carta stagnola e poi quello delle cotonature e tutto per trovare il modo più naturale di dare grinta al colore di capelli, senza stravolgerne la naturalezza.

Finalmente è arrivata una tecnica di ultima generazione che permette di tingere senza stravolgere! Si tratta del flamboyage ed è subito mania!

Dimenticate la classica tintura con crema e pennelli.

Per il flamboyage si utilizzano delle pratiche strisce adesive che si applicano sulle ciocche di capelli in maniera abbastanza casuale.
La novità sta proprio nel fatto che la striscia non riesce ad attaccarsi alla ciocca in maniera uniforme e quindi solo alcuni capelli aderiranno e prenderanno il colore, mentre gli altri resteranno come sono. Da qui la naturalezza del risultato.

E se lo shatush schiarisce le punte e lo splashlight illumina la lunghezza, il flamboyage è un rinnovamento più completo per la testa.

Come sempre, il rischio sta nella scelta sbagliata del colore o in un'applicazione senza alcun senso. Vi consigliamo, dunque, di affidarvi a professionisti che conoscano bene la tecnica e che sappiano individuare la giusta tonalità di colore.

È possibile provare il flamboyage solo in alcuni saloni specializzati in tutto il mondo. Cercate quello più vicino a voi!

Foto @ www.frizura.net 

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Bellezza e stile
SEGUICI