Come arredare casa in stile bric à brac

Guida Guida

Arredare la casa in stile bric à brac può sembrare un gioco da ragazzi: in realtà la scelta di accostare mobili d’antiquariato richiede uno spiccato gusto estetico. 

Il bric à brac è uno stile d’arredo caratterizzato dalla presenza di cianfrusaglie, anticaglie ed elementi di antiquariato accostati in maniera molto eclettica.

Una casa arredata solo con questo stile può risultare piuttosto pesante per cui è consigliabile alternare questo stile con un altro genere d’arredo, ad esempio quello moderno o quello classico.

L’arredamento bric à brac, comporta l’uso di complementi di arredo e mobili di antiquariato, vistosi e appariscenti, ma è bene non esagerare con la presenza di oggetti antichi in un'unica stanza per non conferirle un aspetto troppo cupo.

Ovviamente la scelta dei vari pezzi d’antiquariato è legata al gusto personale e anche al budget di cui si dispone: più un mobile è antico, maggiore sarà il valore economico.

Prima di procedere all’acquisto di un mobile di antiquariato, oltre a valutare se il prezzo è alla tua portata, controlla lo stato di conservazione: un mobile troppo usurato richiederebbe un intervento di restauro.

La condizione di usura di un mobile lo rende poco appetibile, ecco perché è importante scegliere complementi d’arredo che siano funzionali e pratici.

Nell’arredo bric à brac si tendono ad accostare elementi appartenenti a epoche differenti e stili diversi: questa operazione può risultare rischiosa se non si è dotati di buon gusto estetico.

L’azzardo è di caricare eccessivamente un ambiente rendendolo visivamente poco piacevole, conviene allora seguire una regola fondamentale e cioè seguire un leitmotiv, sia esso un materiale, un colore o uno stile, creando una sorta di filo conduttore.

Ad esempio in un salotto bric à brac si possono accostare un divano e delle poltrone appartenenti ad epoche diverse ma magari dello stesso colore o della stoffa che ricorda il materiale usato per le tende o i cuscini.

Foto inspiracionline.blogspot.it

Antiquariato o modernariato

Non confondere l’antiquariato con modernariato: gli elementi d’arredo e i mobili di antiquariato appartengono ai secoli precedenti il '900 mentre gli elementi d'arredo dal '900 in poi sono considerati oggetti di modernariato.
 

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Casa e fai da te
SEGUICI