Come trasformare in complementi d'arredo davvero unici i tuoi mobili

Guida Guida

Prima di rinunciare definitivamente al recupero di un mobile, soprattutto per quanto riguarda quelli dal design classico e salvo che questi non siano davvero pregiati, vale spesso la pena valutarne un restyling che ne ripristini la collocazione nel loro nuovo ambiente.

Prima di rinunciare definitivamente al recupero di un mobile, soprattutto per quanto riguarda quelli dal design classico e salvo che questi non siano davvero pregiati, vale spesso la pena valutarne un restyling che ne ripristini la collocazione nel loro nuovo ambiente.


Così, se la credenza o il settimino a cui tenevi tanto sta per trovare un altro proprietario solo perché non riesci ad integrarli con i tuoi nuovi arredi, perche non provare ad immaginarli con una veste nuova e del tutto originale? Adottando i dovuti accorgimenti tecnici a seconda del risultato che vorrai ottenere, uno dei modi più semplici per iniziare potrebbe essere quello della verniciatura a pennello che, specialmente nei mobili in stile, potrà essere tanto varia quanto i dettagli delle infinite lavorazioni.

Se vorrai aggiungere anche “il tocco in più”, potrai sempre personalizzare ulteriormente la tua credenza con la tecnica del decoupage, incollando su ante e cassetti; motivi decorativi, ritagli di giornale e… perchè no, magari le tue stesse foto ricordo ristampate su carta.

Ora non ti resta che individuare lo spazio più appropriato della casa per poterlo valorizzare come un complemento d’arredo davvero speciale, e abbinarlo infine a combinazioni di colore che possano esaltarne maggiormente; le peculiarità e soprattutto la “personalità di chi lo ha creato”.  - Buon lavoro!
 

Consigli utili e materiali

  • Individuare un mobile non troppo grande, renderà più semplice il suo posizionamento.
  • Collocarlo alla dovuta distanza da altri mobili, o elementi molto più grandi eviterà che questi ultimi lo sovrastino.
  • Gli spazi più adatti potrebbero essere: nicchie e rientranze ben illuminate, angoli ciechi viceversa non utilizzabili, o ampie pareti che con il colore più indicato ne esaltino l’importanza.
  • Riguardo ai materiali: carta abrasiva a grana fine, pennelli, colla vinilica, stucco, vernici e impregnanti per legno sono tutti reperibili in qualsiasi negozio di bricolage.
  • Mentre le carte con i soggetti da ritagliare, (in alternativa ai giornali e alle riviste) sono più facilmente reperibili nei negozi di belle arti.
  • Inoltre, sempre che il mobile scelto te lo permetta, potresti pensare di cambiarne l’estetica a tuo
    piacimento incassando (ove possibile) dei cartoncini con ritagli e decori diversi, fissandoli con del semplice velcro per rendere così la tua creazione “double face”.
Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Casa e fai da te
SEGUICI