Come riconoscere un mobile antico in stile William and Mary

Guida Guida

Impara a riconoscere quali sono le caratteristiche stilistiche di un mobile del Seicento inglese. 

Se hai intenzione di acquistare un mobile d’antiquariato risalente al Seicento Inglese è bene imparare a riconoscere le caratteristiche stilistiche principali di quello che viene definito stile William and Mary, cioè risalente al regno di Guglielmo III d’Orange e Maria II Stuart, compreso tra il 1689 e il 1694. Lo stile William and Mary è caratterizzato da una maggiore autonomia rispetto gli stili precedenti, molto influenzati dal gusto olandese, e più improntato sul gusto personale dei due sovrani.

Per gran parte del XVII secolo i mobili inglesi sono contraddistinti da una solida sobrietà e austerità e dall’uso di legni come il rovere e il noce.

Benché Guglielmo III d’Orange fosse di origine olandese e ostile ai francesi, non poté mai celare la sua profonda ammirazione per Versailles e la corte del Re Sole, il che comportò una progressiva affermazione, per quanto riguarda la moda del tempo, degli stili francesi. Oltretutto, a seguito dell’editto di Nantes del 1685 molti ebanisti ugonotti francesi furono costretti a fuggire e a rifugiarsi proprio in Inghilterra, portando con sè un enorme bagaglio artistico e un ricco repertorio decorativo costituito da diverse tecniche di intarsio e impiallacciatura. Tra gli ebanisti più in voga, che lavorarono sotto il regno di Maria e Guglielmo, si ricordano Daniel Marot e Gerreit Jensen, famoso per gli intarsi metallici. Oltre all’attenzione per gli intarsi e la decorazione. in questo periodo si accende anche la passione per l’Oriente,  per cui si importano molti pannelli in lacca e si realizzano raffinati intarsi decorativi in osso e madreperla. Tipici del periodi sono le sedie in lacca scura con cineserie e gli stipi intarsiati a motivi floreali in vari legni e con cerniere e serrature in bronzo dorato. 

foto William and Mary chair

Legno preferito

Nello stile William and Mary il rovere viene sempre più abbandonato a favore del noce perché caratterizzato da tinte più calde e più adatto alla tornitura.
 

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Casa e fai da te
SEGUICI