Come riutilizzare vecchi secchi e mastelli

Guida Guida

Se per quest'anno hai deciso di non comprare nuovi vasi ma di riutilizzare contenitori che già possiedi, per rinnovare il loro aspetto puoi cambiarne il colore ridipingendoli, modificarne la struttura mettendo un piedistallo o adattandoli in modo tale da poterli appendere. 

Se per quest'anno hai deciso di non comprare nuovi vasi ma di riutilizzare contenitori che già possiedi, per rinnovare il loro aspetto puoi cambiarne il colore ridipingendoli, modificarne la struttura mettendo un piedistallo o adattandoli in modo tale da poterli appendere.

Un vecchio secchio di latta o un mastello zincato possono, con qualche accorgimento, trasformarsi in nuovi e originali portafiori.

Per favorire il drenaggio, con un trapano fai almeno tre fori alla base di un secchio di latta del diametro di circa 30 cm: copri i fori con dei cocci e riempi con del terriccio universale il secchio fino a 2/3. Appendi una squadretta al muro all’altezza desiderata: su un muro in pietra usa viti e tasselli ad espansione, sul legno invece fissa la squadretta con viti a croce. Inserisci poi nel foro superiore della squadretta un bullone filettato e fermalo con un dado: sotto infila un gancio a cui appenderai il secchio. Appoggia le piantine scelte nel terriccio invasato e ricopri con la terra restante. Avrai così costruito senza troppe spese un simpatico vaso sospeso.

Se invece hai un vecchio mastello zincato costruisci un piedistallo con un’asse di compensato, appoggiaci sopra il mastello e disegna la sagoma che ritaglierai con un seghetto. Procurati 4 sfere di legno di circa 6 cm di diametro a cui avrai praticato un foro centrale profondo fino a metà sfera e di 6 mm di diametro: versa della colla vinilica nei fori e spingici dentro delle spine in legno di 5 o 6 cm. Pratica dei fori sul pannello di compensato per il drenaggio e 4 fori agli estremi per posizionarci le sfere: inserisci nei 4 buchi le spine di legno incollate alle sfere. Se vuoi dare colore alla struttura dipingi il mastello e anche le sfere con delle vernici acriliche: scegli delle tinte che mettano in risalto i fiori che hai deciso di piantare.

Per il secchio scegli fiori o piante che creino un effetto cascata come la surfinia o l’edera mentre nel catino l’ideale sarebbe piantare dei bulbi come i narcisi o i tulipani.

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Casa e fai da te
SEGUICI