Come riconoscere un mobile d’antiquariato in stile Biedermeier

Guida Guida

I mobili d’antiquariato in stile Biedermeier sono caratterizzati da forme semplici e funzionali per rispondere ai bisogni della borghesia mitteleuropea. 

Lo stile Biedermeier diffusosi soprattutto in Austria e Germania tra il 1820 e il 1850 caratterizza i mobili e gli arredi che si fanno più semplici in risposta alla maestosità tipica dello stile Impero.

Lo stile Biedermeier nato dopo il congresso di Vienna e il declino dell’impero Napoleonico è destinato in particolare al ceto borghese desideroso di arredi semplici e funzionali.

I mobili in stile Biedermeier abbandonano i decori di ispirazione classica per concentrarsi sulla forma: si tende a preferire un sapientemente accostamento di linee curve e dritte in un interessante gioco di volumi e geometrie.

In questo periodo si preferiscono usare legni chiari come l’acero, il frassino, la betulla, il ciliegio e il limone spesso applicati sulle strutture in rovere o quercia o pino con la tecnica della lastronatura.

Viene ripresa la tecnica dell’intarsio caratterizzata da motivi ornamentali semplici e lineari in legno scuro in modo da creare un piacevole contrasto con il resto del mobile.

Gli ornamenti in bronzo vengono limitati alle maniglie e alle serrature mentre i tessuti più impiegati sono in seta rigata o lavorata a velluto.

I tavoli Biedermeier hanno misure varie ma in particolare sono privilegiati quelli di piccole dimensione con piano ovale o rotondo sostenuto da un unico supporto centrale a tre o quattro piedi o da gambe ricurve, a colonna o a pilastro.

Le sedie si contraddistinguono per il disegno fantasioso dello schienale, per una struttura solida e funzionale e per una seduta confortevole dalla forma geometrica.

I divani hanno una struttura massiccia con schienale sempre imbottito e decori sui sostegni e sui braccioli raffiguranti volute, cornucopie, fiori di loto e animali come cigni e delfini.

I cassettoni in stile Biedermeier presentano una struttura massiccia ma dalle linee semplici ed essenziali che ben si adattano alla sobria eleganza della società borghese mitteleuropea.

Rappresentativo del periodo è il secrétaire, un mobile contenitore a doppio corpo con anta estraibile e costituito da diversi scomparti e cassettini.

foto secrétaire Biedermeier tratta da www.dfantichita.com

Origine del nome

Lo stile Biedermeier prende il nome da un personaggio caricaturale protagonista di episodi della piccola borghesia tedesca creato nel 1855 da Adolf Kussmaul e Ludwig Eichrodt.
 

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Casa e fai da te
SEGUICI