Nido di vespe o nido di api: tutte le differenze

Guida Guida

A partire dalla primavera gli apicoltori vengono interpellati per rimuovere nidi di api quando in realtà si tratta di nidi di vespe. Ecco come distinguerli.

A volte, durante i mesi più caldi dell’anno, arrivano chiamate al pronto intervento per rimuovere nidi di vespe per la sicurezza pubblica. A differenza degli alveari - che è meglio rimuovere con l'aiuto di un apicoltore per proteggere l'incolumità delle api -, i nidi di vespe vanno invece rimossi perché le vespe sono più pericolose.

Sempre più spesso si fa confusione nell’identificarle e distinguerle: in effetti a prima vista i due tipi di insetti sono simili per aspetto e colorazione oltre al fatto di essere insetti "sociali", cioè organizzati in società con regole ferree e complesse.

Le api, appartenenti alla famiglia delle Apidi, hanno un corpo tozzo, peloso e a strisce di colore nero e giallo scuro, tendente quasi al marrone-ocra. Le vespe invece, appartenenti alla famiglia dei Vespidi, presentano un corpo affusolato e liscio, senza peluria, e a strisce nere e gialle.

ape-si-riposa-sui-petali-di-un-girasole

A differenza delle vespe, che sono onnivore e munite di mandibole, le api si nutrono solo di sostanze dolci liquide come il polline e il nettare dei fiori perché hanno un apparato boccale succhiatore.

Inoltre, mentre il pungiglione delle vespe è liscio e può pungere ripetutamente la vittima senza cadere, le api hanno un pungiglione a uncino, che una volta conficcatosi nella vittima non riesce più ad essere sfilato dall’ape, che, dopo aver punto, perde con il pungiglione parte del suo corpo e muore.

Per quanto riguarda i nidi anche qui ci sono diverse differenze: il nido delle vespe ha una forma sferica, con l'entrata solitamente posta in basso, mentre il nido delle api, chiamato favo, ha la forma di un calice rovesciato appeso a un supporto che può essere un cornicione o il tetto di una casa.

I nidi delle api sono costruiti con la cera, una sostanza prodotta dalle ghiandole delle api. Le cellette che compongono i favi vengono costruite in maniera equidistante l’una dall’altra e sono popolati da migliaia e migliaia di api.

nido-di-vespe-appeso-sul-soffitto

Il nido di vespe è invece realizzato con un materiale simile al cartoncino, ottenuto impastando fibre secche con la saliva delle vespe. Questi nidi vengono costruiti molto velocemente poiché non devono durare a lungo, come invece i favi delle api, e sono popolati di solito da poche vespe, cioè qualche decina.

Ciò è dovuto al fatto che la società delle vespe è annuale, cioè viene fondata in primavera e si dissolve in autunno, mentre la società delle api è poliannuale e non ha termine prestabilito, anche se la regina viene cambiata ogni anno.
 

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Casa e fai da te
SEGUICI