Risparmio: cosa cambia nel 2016 in 5 punti

Classifica Classifica

Btp, conti di deposito, rendimenti ai minimi e Bot: ecco che cosa cambia per il risparmio quest’anno.  

Dopo le note vicende che hanno visto i risparmiatori italiani chiudere un 2015 in modo spiacevole, il 2016 si apre con ansia per i piccoli investitori. Per non correre gravi rischi bisogna essere accorti e soprattutto informati, cercando di acquisire una cultura finanziaria di base.

5. Rendimenti ai minimi

Credit www.lastampa.it

Purtroppo lo scenario che si prospetta, per il 2016, è quello di bassi rendimenti di tutte le attività finanziarie: occorre essere molto informati prima di procedere a qualsiasi tipo di investimento.

4. Conti di deposito meglio dei Bot

Credit archivio.panorama.it

I tassi dei Bot sono ancora negativi e l’inflazione è ai minimi termini: in questo scenario i conti di deposito che offrono rendimenti netti dell’1% per un vincolo a 12 mesi rappresentano un’alternativa migliore dei Bot.

3. Sistema di garanzia interna

Credit modernsurvivalblog.com

La novità del 2016 per coloro che hanno obbligazioni bancarie oppure soldi su conti correnti e di deposito è il sistema di «garanzia interna», chiamato bail-in, ovvero un eccanismo di partecipazione ai salvataggi degli istituti di credito.

2. Chi investe in Btp

Credit www.segretibancari.com

Prudenza per chi intende investire in Btp: ci sono dei rischi perché i tassi di interesse di mercato ricominceranno ad aumentare e i titoli di lungo termine già emessi potranno registrare perdite in conto capitale.

1. Le borse europee

Credit www.fanpage.it

Nel 2016, Piazza Affari promette buone performance, così come le principali Borse europee grazie alla debole ripresa economica che dovrebbe proseguire per il prossimo biennio.

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Casa e fai da te
SEGUICI