Come funziona la pensione di vecchiaia

Guida Guida

Scopriamo cos’è e come funziona la pensione di vecchiaia e quali sono le procedure attraverso cui richiederla. 

La pensione di vecchiaia è una prestazione economica rilasciata in favore dei lavoratori dipendenti e autonomi, iscritti all’assicurazione generale obbligatoria (AGO), alla Gestione separata e alle forme esclusive, esonerative, integrative e sostitutive della AGO.

Tali lavoratori, per presentare la domanda di pensione di vecchiaia, devono aver raggiunto l’età stabilita dalla legge e aver perfezionato l’anzianità contributiva e assicurativa richiesta.

La pensione di vecchiaia spetta a persone in possesso di anzianità contributiva al 31 dicembre 1995 che appartengono alle seguenti categorie:

  • lavoratrici dipendenti assicurate al FPLD dell’AGO e lavoratrici assicurate al Fondo FS e al Fondo quiescenza Poste
  • lavoratrici autonome e gestione separata
  • lavoratori dipendenti iscritti all’AGO ed alle forme sostitutive ed esclusive della medesima e lavoratrici iscritte alle casse ex Inpdap
  • lavoratori autonomi e gestione separata

La domanda di pensione di vecchiaia va presentata via web sul sito www.inps.it, tramite PIN oppure telefonando al Contact Center, al numero 803164 gratuito da rete fissa o al numero 06164164 da rete mobile a pagamento.

Si può anche presentare la domanda recandosi presso gli enti di Patronato e intermediari autorizzati dall’Inps, che mettono a disposizione dei cittadini i necessari servizi telematici.

La pensione di vecchiaia decorre dal primo giorno del mese successivo a quello nel quale l’assicurato ha compiuto l’età pensionabile, ovvero, quando vengono raggiunti i requisiti necessari

Per conseguire questa prestazione pensionistica è necessaria la cessazione del rapporto di lavoro dipendente mentre non è richiesta la cessazione dell'attività svolta se si è lavoratore autonomo.

Fonte www.inps.it

Foto © giromin - Fotolia.com

Accredito contributivo dal 1996

La pensione di vecchiaia spetta anche ai soggetti con primo accredito contributivo a decorrere dal 1° gennaio 1996.
 

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Casa e fai da te
SEGUICI