Come progettare un muretto a secco

Guida Guida

I giardini sono spesso arricchiti con i cosiddetti muretti a secco: hanno una funzione sia di arredo che di separazione delle proprietà. Ecco come costruirli.

Spesso in un giardino, tra i vari elementi di arredo, sono contemplati anche i muri: a volte hanno solo una funzione di confine e separazione della proprietà, a volte invece servono per delimitare aiuole o contenere un lieve pendio. Il ricorso a muretti a secco, tipici del paesaggio mediterraneo, conferisce un tono rustico all’ambiente soprattutto se viene utilizzata una pietra locale in armonia con il luogo circostante.

Le pietre devono essere di misura regolare, preferibilmente piatte: la venatura della pietra va tenuta in senso orizzontale posizionando la parte più regolare verso l’esterno.

I muretti a secco sono leggermente svasati cioè in basso, la sezione è più larga per consentire un migliore appoggio agli strati superiori, inoltre le pietre vanno posizionate leggermente orientate verso il basso in modo da favorire lo scolare dell’acqua piovana.

Per realizzare aiuole intorno agli alberi, ad esempio un ulivo, prepara la fondazione tracciando un perimetro del muretto: scava un solco di minimo 10 cm un poco più largo della base del muretto e riempilo di ghiaia in modo da creare una base d’appoggio.

Comincia quindi a disporre le pietre usando quelle più grosse per gli strati inferiori: riempi gli spazi liberi infilando le pietre più piccole a mo’ di cuneo. Ogni tanto inserisci delle pietre più lunghe in verticale per creare maggior sostegno e sistema altre pietre, sempre lunghe, ma in orizzontale per aumentare la solidità del muretto.

Infine riempi di terra e piante la zona così delimitata per formare la tua aiuola, a meno che il muretto non sia stato costruito intorno ad una pianta già esistente: in questo caso stai attento a non coprire troppo il colletto della pianta con un muro eccessivamente alto.

Alla stessa maniera procedi per costruire un muro di contenimento collocando le pietre a ridosso del terrapieno da delimitare: alla base va sempre creato uno strato di ghiaia profondo almeno 30 cm, se vuoi realizzare un muro alto 60 cm. Cerca di non addossare le pietre direttamente al terreno, è molto meglio interporre anche qui un riempimento in ghiaia utile per favorire il drenaggio dell’acqua.

Nelle fessure, se lo desideri, puoi inserire terriccio e piantine creando un simpatico giardino roccioso.

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Casa e fai da te
SEGUICI