Coltivare le piante in vaso: l’importanza dei materiali

Guida Guida

Arriva la primavera e, con essa, la voglia di avere piante e fiori a rallegrare terrazzi e balconi. Scegliere i vasi giusti è fondamentale per dare benessere alle piante e ottenere risultati ottimali.

Se non potete permettervi il lusso di un giardino ma avete il pollice verde non è detto che non possiate sfogare la vostra creatività anche nel più ridotto perimetro di un terrazzo o, addirittura, di un balcone, per coltivare piante e fiori in vaso. Non avete balconi? Sarà sufficiente un davanzale ben esposto o un angolo di casa particolarmente luminoso e, con cura e creatività, potrete ritagliarvi il vostro spazio verde a patto che rispettiate le regole fondamentali per coltivare al meglio le vostre piante.

Per dedicarsi con profitto al giardinaggio, è bene, infatti, scegliere i materiali più adatti al benessere delle piante e dell’ambiente

Chi ama il verde rispetta la natura ed ha a cuore le problematiche ambientali preferendo uno stile di vita green oriented, improntato all’ecologia e al risparmio energetico, anche quando fa giardinaggio.

I vasi per piante possono essere realizzati in materiali diversi: ci sono vasi in terracotta, in pvc, resina.

I vasi in terracotta sono traspiranti e favoriscono le piante che patiscono l’accumulo di umidità ma sono molto pesanti e a rischio scheggiature o vera e propria rottura.

I vasi in plastica (pvc) sono resistenti agli urti e leggeri da trasportare ma qualcuno può trovarli meno gradevoli alla vista e, soprattutto, poco il linea con i criteri dell’ecocompatibilità: il pvc infatti, se scaldato, può liberare acido cloridrico ed è un materiale poco riciclabile per via degli alti costi di smaltimento.
I materiali da preferire allora, per regalare lunga vita a un angolo verde, devono rispettare elevati standard di qualità e devono essere realizzati con resine certificate e atossiche nel rispetto dell’ambiente garantendo però resistenza e durata.


Quanto alle forme ci si può sbizzarrire, se pur nel rispetto del benessere delle piante: esistono vasi con foro centrale pensati per ornare elementi verticali come le gambe di un gazebo o i lampioni in giardino.Le due parti, separate, possono essere utilizzate anche solo per metà.

Qualunque sia la location, interna o esterna, ampia o più circoscritta, per creare il nostro spazio verde, la scelta dei vasi per piante e fiori sarà fondamentale per la buona riuscita delle operazioni di giardinaggio e per il benessere dei fiori.
I materiali migliori per vasi e sottovasi sono le resine miscelate a prodotti anti-UV e quindi resistenti a sbalzi di temperatura, urti e raggi solari che possono deteriorare il vaso con inevitabili ripercussioni sul benessere delle piante.

Anche la misura del vaso è importante: un periodico rinvaso, cioè la sostituzione con un vaso di più grosse dimensioni, è fondamentale per garantire alle piante un buono stato di salute mantenendo un volume di terreno sufficiente per le radici in crescita.
Quando le radici fuoriescono dal foro di scolo allora è evidente che la pianta ha esaurito tutto il terreno a sua disposizione e che è il momento di provvedere al passaggio.
E’ bene comunque ricordare che il rinvaso è un'operazione invasiva per la pianta che va eseguita solo nel momento più adatto.

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Casa e fai da te
SEGUICI