Come coltivare la Dalia

Guida Guida

Ecco alcuni consigli su come coltivare la Dalia al meglio.

Vi sono due grandi gruppi di Dalia, fiore arrivato in Europa direttamente dal Messico qualche secolo fa: quelle da bordura e quelle da aiuola, entrambe molto belle e diffuse. Vediamo, allora, come coltivare la dalia al meglio, nel nostro giardino.

Prima di tutto, è utile sapere che le dalie non possono essere coltivate in casa, ma solo nel vostro giardino.

La terra in cui le piantate (quelle da bordura), a circa 10 centimetri di profondità e mezzo metro di distanza l'una dall'altra, deve essere ricca di letame maturo per una crescita migliore. Una volta raggiunta l'altezza di 15 centimetri circa, i germogli si cimano.

Se le mettete in aiuola (daliette), la distanza deve essere di circa 40 centimetri e non serve cimatura.

La posizione in cui piantate questi fiori, deve essere molto luminosa: luce diretta ed una buona circolazione d'aria sono l'ideale.

A livello di temperature, la situazione migliore è riscontrabile in una forbice che va dai 15 ai 20 gradi, le dalie, comunque sono fiore abbastanza resistenti e possono sopportare temperature più alte e più basse.

Durante la stagione calda, queste piante, anno annaffiate (con acqua non troppo fredda) abbondantemente.

Non è consentita la rinvasatura, infatti va messa subito nel terreno o a dimora in piena terra.

I fiori appassiti vanno sempre recisi per mantenere il fiore pulito e sano: la posizione migliore per il taglio è sotto il capolino.

Quando comprate la pianta, controllate che i tuberi siano ben confezionati ed assolutamente non raggrinziti.
 

Abbiate cura della pianta

Attenzione ai marciumi alle radici ed alla muffa grigia, colpiscono spesso questi fiori!

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Casa e fai da te
SEGUICI