Muschio: come utilizzarlo in casa e in giardino

Guida Guida

Il muschio è una pianta che riserva molte sorprese: il suo aspetto soffice e la sua resistenza, lo rendono adatto a moltissime applicazioni sia in casa che in giardino. 

Pianta affascinante e antica di almeno 400 milioni di anni, il muschio sta vivendo una stagione di successo grazie a innovative soluzioni proposte da designer e architetti paesaggisti.

Dalle pareti verdi verticali ai sentieri ombreggiati, il muschio viene sempre più impiegato per rendere gli ambienti domestici e i giardini dei luoghi gradevoli e dall’atmosfera contemplativa.

Il muschio appartiene alla famiglia delle Briofite che comprende 23 mila piante, suddivise in tre classi (Hepaticae, Anthocerotae e Musci) che sono caratterizzate da un differente sviluppo evolutivo.

Il muschio non presenta fiori, frutti e semi ma è costituito solo da piccoli fusti sottili con un rigonfiamento chiamato sporogonio, che contiene le spore.

muschio

Quando le spore sono mature, cadono a terra e iniziano a germinare, producendo piccoli filamenti verdi che a loro volta creano gli elementi sessuali maschili e femminili del muschio. Il muschio non ha radici vere e proprie ma radici ancoranti e temporanee che servono ad aderire al substrato.

Le sostanze nutritive e l’acqua vengono assorbite e trasportate dal muschio per capillarità: anche se presente soprattutto in ambienti umidi e ombreggianti, il muschio riesce a vivere e a svilupparsi, grazie all’umidità, anche in zone soleggiate.

Essendo il muschio una pianta senza radici non va a danneggiare le pareti su cui viene posato per creare giardini verticali, tant’è che molti artisti lo usano per riprodurre testi sui muri delle città dando vita a graffiti ecologici.

giardino verticale

Oltre a migliorare l’estetica di un edificio, i muri vegetali costituiti dal muschio possono migliorare la qualità dell’aria, assorbendo dall’atmosfera anidride carbonica e azoto e inoltre fanno risparmiare energia e denaro perché si riescono a sfruttare le proprietà isolanti del muschio.

Il muschio induce sensazioni di tranquillità in chi lo guarda e offre un’idea di vegetazione in spazi che di solito non potrebbero avere aree vegetali.

Quella dell’osservazione del muschio come attività calmante è diventata un vero e proprio fenomeno: ad esempio in Giappone i turisti partecipano ai “tour del muschio” per ammirare alcune delle circa 2.000 specie di muschio presenti nel Paese del Sol Levante.

La bellezza del muschio può essere apprezzata in varie soluzioni, anche dentro le mura domestiche: un centrotavola con del muschio è un bellissimo modo per arredare un tavolo.

Per creare un piccolo giardino di muschio, da tenere e curare in casa e da usare anche come centrotavola, basta davvero poco.

Innanzitutto occorre procurarsi un vaso a forma di vassoio su cui disporre il muschio verde in piccoli pezzi. I pezzetti di muschio vanno posizionati al centro del vassoio e poi vanno ammorbiditi con dell’acqua.

Ai lati del muschio centrale si possono disporre dei pezzetti di roccia bianca e della ghiaia rossa o nera o color beige a seconda della composizione che vogliamo ottenere: anche tra i pezzetti di roccia vanno disposti dei pezzettini di muschio ammorbiditi con acqua. Con il tempo e regolari annaffiature, il muschio inizierà ad attecchire e moltiplicarsi creando un piccolo giardino verde.

In giardino è invece molto più semplice creare una angolo verde con il muschio: basta scegliere una zona all’ombra e piantare qualche zolla di muschio. In poco tempo le zolle si espanderanno creando una soffice tappeto verde che bisognerà bagnare con costanza.

 

>>>LEGGI ANCHE: Giardinaggio creativo: giardino verticale con bottiglie di plastica

foto © rainbow33 - Fotolia.com
 

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Casa e fai da te
SEGUICI