Come coltivare il colchico

Guida Guida

Un fiore resistente? Il colchico! Ecco come coltivarlo...  

Le temperature sono scese drasticamente negli ultimi giorni, e trovare fiori resistenti a queste non è impresa semplice. Un esempio, però, potrebbe essere il colchico, fiore che sboccia in primavera o autunno (dipende dalle specie) con i suoi fiori rosa/lilla oppure gialli molto grandi (così come le foglie, questi possono arrivare anche a 15 centimetri di grandezza) e profumati. Una varietà, il colchicum variegatum sboccia a dicembre, quindi tra poco. Ma come coltivare il colchico? Ecco alcuni consigli.

Questi fiori si possono coltivare in giardino o vicino ad arbusti, la specialità nana può anche essere coltivata in vaso. L'importante è che l'ambiente sia fresco ed il terreno fertile ed argilloso. La distanza tra le piante deve essere tra i 15 ed i 30 centimetri, queste devono essere piantate tra i 5 ed i 10 centimetri di profondità.

La zona di piantagione deve essere molto luminosa: va benissimo sia il pieno sole che la mezz'ombra. Come detto, questi fiori sono resistenti alle basse temperature, quindi d'estate preferiscono climi miti e non soffocanti.

Se proprio abitate in una località molto calda, bagnate frequentemente la pianta, azione da compiere invece solo raramente in caso di climi miti.

La rinvasatura va effettuata a settembre, utilizzando lo stesso terriccio della coltivazione, ma in un vaso più grande.

E' necessario eliminare le foglie ingiallite ed i fiori appassiti, e stare molto attenti agli attacchi delle limacee, che possono essere fatali: combattetele con delle esche come la metaldeide. Quando comprate questi fiori controllate bene che siano sani.

 

Non confondetevi

Non confondete questo fiore con il croco, sono molto simili!

 

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Casa e fai da te
SEGUICI