Come coltivare il peperoncino

Guida Guida

Per tutti gli amanti del cibo piccante: il peperoncino!

Amanti del cibo piccante? Ecco la guida che fa per voi! Il peperoncino è un alimento che molti apprezzano ma altrettanti non amano, la cosa certa è che ha grandi proprietà (come l'aumento della velocità del metabolismo) e dona gusto a tutti i piatti. In questa guida vedremo come coltivare il peperoncino a casa nostra, in maniera semplice e con grandi risultati.

I vari tipi (paprika, carota bulgara, serrano) di peperoncino, per una corretta coltivazione, necessitano di temperatura abbastanza alte, che non devono mai scendere sotto i 15 °C e assolutamente niente gelate (quindi, se lo fate d'inverno, tenete la pianta in casa).

Piantate i semi in un vaso pieno di terra fine, fertile e ricca di sostanze organiche  (il seme non deve andare oltre l'1/2 centiemtri di profondità), e bagnalo con costanza ed abbondantemente, soprattutto in questo periodo di germinazione. I primi germogli sbucheranno dopo 2-3 settimane. Per favorire il drenaggio del terreno, aggiungi materiale inerte.

E' molto importante la luce del sole per uno sviluppo sano. Per la concimazione, usate del fertilizzante a base di fosforo, ma non più di un paio di volte l'anno.

Ricordate di eliminare le foglie ed i rami secchi e danneggiati: fatelo direttamente a mano ma con delicatezza.

Una volta terminato lo sviluppo, raccoglieteli e potete già consumarli, oppure metteteli ad essiccare al sole e fatene una polvere.

Attenzione ad afidi e acari da combattere con antiparassitari e, soprattutto, evitate i ristagni d'acqua.

Buon lavoro e, buon appetito!
 

Cena tra amici

Se fai una cena tra amici, ricorda che non a tutti piace, quindi chiedi il consenso prima!

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Casa e fai da te
SEGUICI