Come coltivare i fagiolini

Guida Guida

Freschi e buoni, ideali per l'estate ma non solo: ecco come coltivare i fagiolini  

Abbiamo parlato molto di piante e verdure per il nostro orto, questa volta tocca ai fagiolini.

Facile da coltivare e ottima in cucina, questa verdura è indispensabile per un orto come si deve. Ecco come coltivare i fagiolini con consigli semplici e tanta soddisfazione.

La semina dei fagiolini avviene dall'inizio della primavera (meglio aspettare aprile e temperature più elevate, infatti soffrono il freddo) e può proseguire fino a luglio, a meno che non viviate in una zona particolarmente secca e calda.

E' possibile coltivare i fagiolini sia nell'orto che in vaso (in terrazza o balcone), in quest'ultimo caso, sceglietene uno di almeno 20 centimetri di diametro, in modo che le radici si sviluppino bene.

Se invece lavori nell'orto, fai delle file con i semi (ad una profondità di circa 3 centimetri) a distanza di circa 20-25 centimetri l'uno dall'altro (anche qui devono essere più d'uno).

Se la specialità coltivata è rampicante, ricordate di piantare dei paletti che permettano lo sviluppo e la crescita della pianta.

Il terreno deve avere un buon drenaggio e bisogna evitare ristagni per non danneggiare le radici: un fondo di ghiaia nel vaso può essere una buona soluzione. Ricorda di bagnare con regolarità fino a mantenere il terreno umido con costanza.

Concimi organici sono ottimi in questo caso, anche compost fatto in maniera del tutto naturale. Ecco fatto!

Semi

Pianta più di un seme per vaso e mantieni solo la pianta più forte.
 

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Casa e fai da te
SEGUICI