Come concimare il giardino con il caffè

Guida Guida

I fondi del caffè come nutrimento per il terreno del tuo giaridno? Si può! Ecco come.

Se possedete un giardino da coltivare, la ricerca del concime migliore è sempre importante. In questa guida vedremo come usare (compost, liquidi o semplici) i fondi del vostro caffè! Prima di tutto, vediamo brevemente cos’è il compost, ovvero il risultato della decomposizione o umidificazione di materie organiche. Queste possono essere di vario tipo, dagli scarti di cibo al letame, fino, appunto ai fondi del caffè, che sono ottimi come concime. Ma come fare? Vediamolo insieme.

La fonte principale per i fondi, è il vostro caffè mattutino o post pasto. Tutto il caffè che bevete, può essere riutilizzato come compost. Se non bevete caffè, la scelta più semplice è chiedere ad amici e parenti di tenere gli scarti da parte per voi, o, addirittura (ed in questo caso la quantità sarà di alto livello), andate nel bar più vicino e chiedete a loro i fondi: con tutti i caffè fatti in una o più giornate, avrete parecchio materiale. Altra fonte, può essere la macchinetta del caffè del vostro posto di lavoro, che svuoterete facendo anche un favore all’addetto.

I fondi del caffè sono una vera e propria risorsa per le vostre piante da giardino

Ovunque troviate i fondi, tenete comunque presente che è meglio utilizzarli ancora freschi, perché provvisti di più sostanze nutritive.

Se non avete molto tempo da dedicare alla manutenzione del giardino, allora potete semplicemente spargere il caffè sul terreno, senza mischiarlo ad esso a ad altre componenti naturali: il colore scuro assorbirà calore dal sole ed aiuterà la terra a scaldarsi, aggiungendo sostanze nutrienti al suolo, inoltre, scoraggerà i parassiti, le lumachine e le mosche che non amano la caffeina o potrebbero confondersi se guidati dagli odori.

C’è anche un altro modo per utilizzare il caffè, in quella che è la sua versione più famosa: liquido. Prendiamo i fondi (circa 500 grammi) e mettiamoli in un secchio con 5 litri d’acqua abbastanza calda. Vi sarà in questo caso un rilascio di azoto che potrete spargere sulla terra (fate raffreddare un po’ l’acqua prima) con effetti benefici. Se questa miscela è troppo acida, tenete d’occhio il Ph del terreno con un misuratore.

La versione più semplice è l’unione con del compost organico, questo miscuglio sarà una corretta alimentazione per il vostro terreno!

 

Non aspettate ad usarli

Meglio non usare scarti troppo vecchi, potrebbe aver perso nutrimento e c’è il rischio che siano dannosi.

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Casa e fai da te
SEGUICI