Come raccogliere correttamente i funghi

Guida Guida

Un cesto di vimini, un bastone, un coltellino ben affilato e tanta prudenza è quanto ti occorre per raccogliere e trasportare correttamente i funghi.

Quando decidi di andare per funghi, dopo aver conseguito il permesso per la raccolta, devi procurarti l’equipaggiamento necessario per raccoglierli e trasportarli nella maniera più corretta.

E’ altresì importante attenersi alla raccolta solo delle specie commestibili che si conoscono in modo da evitare le specie tossiche: per qualsiasi dubbio rivolgiti ad esperti micologi a cui sottoporre i funghi raccolti.

Cerca di andare solo nelle zone che conosci senza avventurarti troppo in percorsi sconosciuti iniziando la raccolta al mattino, quando si hanno molte ore di sole davanti: il rischio di perdersi nel bosco, quando cala il buio, è molto alto se si inizia a cercare funghi nel pomeriggio.

Vestiti in modo confortevole privilegiando capi dai colori accesi: indossa ad esempio il giubbino rifrangente giallo o arancio che hai in auto per le situazioni di emergenza, in questo modo eviterai di essere scambiato per un animale selvatico da qualche cacciatore.

Procurati inoltre un bastone, un coltellino e un cesto di vimini: il bastone serve, oltre che per appoggiarsi e procedere in modo più stabile, anche per smuovere le foglie che nascondono i funghi.

Cerca di non usare il bastone per smuovere la terra, altrimenti finisci con il danneggiare il sottobosco, e limitati a camminare il più possibile sui sentieri

Quando individui un gruppo di funghi, accertati che siano di una specie commestibile e dopo aver scelto solo quelli completamente formati e sani inizia a raccoglierli prendendoli nella parte inferiore.

Per staccare il fungo senza romperlo, esercita una leggera rotazione del gambo evitando di asportare la zolla di terra sottostante per non distruggere il micelio, poi con il coltellino ben affilato raschia la terra dalla fine del gambo: in questo modo sarà più facile pulire i funghi una volta tornato a casa.

Per trasportare i funghi usa un cesto di vimini o delle cassette di legno per consentire alle spore di disperdersi nell’aria cadendo poi a terra e posiziona i funghi a testa in giù in modo che eventuali larve presenti nel gambo non vadano ad intaccare il cappello.

Infine cerca di non raccogliere più funghi del necessario: sarebbe uno spreco inutile privare il bosco di funghi che poi non riesci a consumare e che devi addirittura buttare.

Foto © kiono - Fotolia.com

Buste di plastica vietate

Evita di trasportare i funghi in buste di plastica perché al loro interno si decomporrebbero più in fretta e finirebbero con il rompersi. 
 

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Casa e fai da te
SEGUICI