Come trapiantare una rosa

La rosa è il fiore più famoso ed amato, vediamo come trapiantarlo in modo semplice e veloce!

Come trapiantare una rosa

Per trapiantare in modo corretto le rose è fondamentale una buona dose di attenzione, utile a non rovinare un fiore che, se adeguatamente curato, rappresenta una delle più amate bellezze floreali. Di conseguenza, che si voglia cambiare la posizione della pianta per una crescita migliore o semplicemente spostarla da una vaso alla terra, è necessaria un occhio di riguardo.

Prenditi cura delle tue rose per un giardino al top della forma!

Vediamo quali sono periodo dell’anno, temperatura e posizioni migliori:

-    il riposo vegetativo delle rose è in ottobre o febbraio (nei luoghi con clima mite). Ricordate che il trapianto non deve essere fatto su terreni bagnati, quindi aspettate un giorno di sole!
-    la temperatura dipende dal tipo di rosa, ma, di base, è necessario un luogo arieggiato e ben illuminato dalla luce del sole, anche – in alcuni casi è meglio – non diretta.
-    i rosai vanno trapiantati in terreni fertili e di medio impasto, con un buon drenaggio. Per gli arbusti la distanza necessario è di circa 120 cm da uno all’altro, per gli alberelli circa 1 metro, per Tea e Floribunda 70 cm, circa 2 metri per le rampicanti.

Prima di tutto, venendo alle operazioni pratiche, assicuratevi di utilizzare guanti che diano una protezione adeguata: le spine ed i rami possono essere causa di ferite. Accertato ciò, tagliate le radici laterali della rosa con una vanga tutto intorno alla pianta, eliminando quelle in eccesso.

Quando spostate la pianta, verificate che ci sia lo spazio sufficiente per la crescita corretta delle radici, il buco deve essere profondo circa 30 cm. Bagnate, poi, la zona intorno, meglio se con acqua deionizzata o distillata per verificare il drenaggio.

Durante lo spostamento sostenete la base della zolla e fate attenzione alla terra ed alle foglie in eccesso: eliminateli scuotendo con cautela la pianta.

Una volta posizionata in fondo al buco, coprite la zolla. L’uso di concime naturale aiuta a mantenere la pianta sana e ad abituarsi al suo nuovo ambiente, per valutare l’adattamento ci vorranno circa due settimane.

© Silvano Rebai - Fotolia.com

Occhio allo spazio!

Valuta bene il tipo di rosa più indicata per lo spazio dove dovrai inserirla (non dove già sono state piantate rose precedentemente) e, soprattutto all’inizio, utilizza una buona quantità di fertilizzante naturale.

 

Ti potrebbero interessare...
Facebook page
Twitter
Google+ page
Pinterest
Instagram