Posso mettere l'argento in lavastoviglie?

Domande Domande & Risposte

Posso mettere l'argento in lavastoviglie?

Quante ore avete passato a lucidare l'argenteria? Tra le faccende domestiche è senza dubbio uno dei compiti più lunghi e noiosi, eppure l'argento va lucidato e pulito perché solo così possiamo apprezzarne a pieno il fascino e la bellezza.

Per rendere meno oneroso il compito è possibile lavare l'argenteria in lavastoviglie? Tendenzialmente sì, con qualche piccola precauzione.

Premettendo che l'argento antico va lavato sempre a mano, vediamo quali sono i casi in cui è possibile lavare l'argenteria in lavastoviglie senza correre alcun rischio.

La stoviglieria e le posate in argento, per esempio, possono essere lavate in lavastoviglie a patto che vengano lavate da sole, avendo soprattutto l'accortezza di non mischiarle con oggetti in acciaio. Le posate in argento con lama in acciaio, quindi, vanno sempre lavate a mano: il contatto con l'acciaio, infatti, potrebbe causare il classico annerimento rendendo completamente vana l'azione di pulizia.

Inoltre, quando si lava l'argenteria in lavastoviglie è fondamentale non aggiungere sale all'elettrodomestico poiché corrosivo per l'argento.

Attenzione anche nel caso in cui le posate d'argento abbiano il manico rafforzato con la pece, che rende più stabile e pesante la posata: il calore generato dalla lavastoviglie potrebbe far espandere la pece, rompendo conseguentemente il suddetto manico.

Se, invece, il manico delle nostre posate è in madreperla o avorio, è bene evitare l'uso della lavastoviglie perché il rischio di rovinarle è davvero molto alto.

Inoltre, quando si lava l'argento in lavastoviglie è necessario assicurarsi che all'interno dell'elettrodomestico non siano presenti residui di cibo: i residui acidi, infatti, potrebbero ossidare l'argento rendendo vana l'operazione di pulizia.

E' opportuno fare attenzione, invece, agli oggetti d'argento voluminosi come brocche, teiere o vassoi che potrebbero graffiarsi durante il lavaggio energico della lavastoviglie.

Per quanto riguarda, invece, i detersivi da utilizzare, è fondamentale scegliere quelli che non contengono zolfo e cloro.

Credit@ hanohiki - Fotolia.com

CHIEDI A DEABYDAY
La riposta non ti soddisfa? Chiedi nuovamente a DeAbyDay
Chiedi
Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Casa e fai da te
SEGUICI