5 consigli per pulire e sterilizzare la lettiera del gatto

Guida Guida

Dalla rimozione della sabbia alla sterilizzazione della lettiera: come salvaguardare l’igiene dei gatti (e quella della tua casa).

La pulizia della lettiera è uno dei lavori meno amati da coloro che possiedono un gatto. Eppure è importante effettuare questa operazione regolarmente, sia per salvaguardare la salute dei gatti, che sono animali che amano moltissimo la pulizia e mal sopportano gli odori sgradevoli, che per evitare che il cattivo odore si diffonda in casa.

La scelta della lettiera è fondamentale per una corretta pulizia: deve essere robusta, facilmente lavabile e duratura nel tempo. In commercio ne esistono diversi modelli: si va dalla lettiera sabbia, dotata di fermasacco paraschizzi e facilmente removibile, alla lettiera privè, elegante e riservata, dotata di un sistema rapido di aggancio e sgancio per ottimizzare la pulizia.

OGNI QUANDO FARE LA PULIZIA DELLA LETTIERA
Una pulizia profonda della lettiera dovrebbe essere effettuata almeno due volte alla settimana o più frequentemente, nel caso in cui il gatto producesse rifiuti particolarmente maleodoranti.

COSA VI OCCORRE
Munitevi di:
Palettina
Guanti
Sacchetto di plastica e sacchetto per l’umido
Bicarbonato di sodio
Aceto bianco
Acqua ossigenata

LA RIMOZIONE DELLA SABBIA
Prima di tutto è necessario eliminare i residui solidi: dopo aver indossato i guanti prelevateli con un’apposita palettina e riponeteli in un sacchettino per l’umido. Poi gettate tutta la sabbia in un sacchetto di plastica, stando ben attenti che sia resistente e che la sabbia non fuoriesca.

LA PULIZIA
Per una pulizia completa e profonda del contenitore della lettiera per gatti meglio puntare su prodotti naturali ed evitare detersivi che possono essere tossici per il gatto. Noi vi consigliamo l’aceto bianco, utile per neutralizzare l'odore dell'urina. Basta versarlo sul fondo della lettiera e lasciar agire per 30 minuti. Poi svuotare e ripassare con una spugna imbevuta di acqua calda.

LA STERILIZZAZIONE
Per disinfettare la lettiera in modo più profondo sostituite la candeggina con l’acqua ossigenata. Lasciatela agire sul fondo del contenitore diluita in acqua tiepida. Poi, prima di riempire di nuovo la lettiera, cospargetene il fondo con uno strato di bicarbonato di sodio: contribuirà ad assorbire i cattivi odori senza infastidire il gatto.

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Casa e fai da te
SEGUICI