Come pulire gli oggetti tecnologici

Guida Guida

Ogni giorno usiamo smartphone, tablet e computer senza renderci conto che sono dei veri e propri ricettacoli di germi e batteri: ricorda di pulirli frequentemente.

Lo sapevi che la superficie di un cellulare ha 10 volte più germi di quelli presenti sulla tavoletta del wc?

Venendo a contatto con le nostre mani, e talvolta anche con quelle delle altre persone, i dispositivi tecnologici come smartphone, iPad e notebook risultano essere ricoperti da germi e batteri.

Se pensi poi che il 75% delle persone usa lo smartphone in bagno, come ha di recente stabilito una ricerca condotta nel Regno Unito, risulta evidente che il rischio di diffusione di batteri è alto. Pertanto diventa importante pensare all’igiene degli oggetti tecnologici pulendoli con un certa frequenza.

Lo schermo dello smartphone o del tablet va pulito regolarmente anche una volta al giorno con un panno in microfibra asciutto. Poiché si tratta di una pulizia superficiale, per una pulizia più approfondita, da effettuare almeno una volta la settimana, si deve usare il panno inumidito con una miscela di acqua e alcol o acqua e aceto.

E’ importante fare questa operazione a telefono spento senza batteria né sim card inserite: la soluzione detergente non va mai spruzzata direttamente sullo schermo perché alcune goccioline potrebbero entrare negli altoparlanti o nel microfono danneggiando così il telefono.

Ricettacolo di germi è anche la tastiera del computer, che risulta contenere 5 volte più batteri della tavoletta del water: dunque, necessita anch’essa di una frequente pulizia.

Lo schermo, il mouse e le altre superfici del computer possono essere pulite con un panno in microfibra imbevuto di acqua e alcol: la pulizia va sempre effettuata a computer spento e tastiera scollegata.

Per rimuovere la polvere e le briciole di cibo che si sono depositate negli spazi tra i tasti ti conviene usare un pennellino morbido: l’uso dell’aspirapolvere va evitato perché si potrebbero danneggiare alcune parti interne o addirittura alcuni tasti potrebbero addirittura venire aspirati.

Infine ricorda di pulire anche gli auricolari e le cuffie: almeno una volta al mese esegui una pulizia approfondita usando un uno sterilizzante mentre per la pulizia quotidiana affidati a un panno imbevuto di acqua e sapone o anche una semplice salvietta struccante.

Foto blog.helpling.it

Cover in silicone

La cover in silicone dello smartphone può essere lavata tranquillamente mettendola in ammollo in acqua calda e sapone: prima di applicare la cover sul cellulare ricorda di asciugarla con cura.
 

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Casa e fai da te
SEGUICI