Come pulire i pavimenti

Guida Guida

Se vuoi pulire bene i pavimenti di casa tua devi sgomberarli da tutto ciò che vi è posato sopra. Ecco come ottimizzare la pulizia dei pavimenti.

Se vuoi pulire bene i pavimenti di casa tua, la prima cosa da fare è sgomberarli da tutto ciò che vi è posato sopra. Sposta dunque sedie, tappeti, poltrone e altri oggetti d’arredo: solo in questo modo potrai effettuare una pulizia davvero uniforme e accurata.

Inizia a pulire sempre dalla parte più lontana dalla porta e avanza indietreggiando finché non uscirai dalla stanza: il pavimento risulterà lavato e non dovrai passarci sopra per uscire dalla camera

Puoi lavare un pavimento in ceramica o grès con uno straccio imbevuto di acqua tiepida e ammonica: se il grès è appena stato posato può risultare utile strofinarlo con una soluzione di acqua e aceto.

I pavimenti in ceramica e grès si mantengono puliti passando spesso uno straccio di lana per rimuovere la polvere, se vuoi renderli lucidi, insieme alla soluzione di acqua e ammoniaca, aggiungi qualche goccia di brillantante per lavastoviglie.

Per mantenere pulito un pavimento in cotto prova ad usare acqua tiepida e sapone di Marsiglia sia che si tratti di cotto grezzo che di cotto incerato: in tal caso però, dopo ogni lavata, applica l’apposita cera colorata.

Se hai il parquet passa uno straccio imbevuto di acqua e candeggina su legno chiaro, per evitare che scurisca, oppure un panno imbevuto in acqua e alcool su legno scuro: in entrambi i casi risciacqua bene per eliminare gli aloni e poi, una volta asciutto, passa la cera.

Il parquet verniciato o vetrificato è molto facile da mantenere lucido: non devi passare la cera, sarà sufficiente lavarlo con uno straccio morbido intriso di acqua e ammonica senza dovere risciacquare.

Il parquet grezzo invece necessita di più cure dato che è più delicato di quello vetrificato: va protetto incerandolo spesso in modo da tappare le fessure dove si annida la polvere. Con un panno morbido stendi della cera solida e se vuoi asportare la cera vecchia passa uno straccio imbevuto di benzina e poi sciacqua bene per rimuoverla.

Il linoleum va lavato con sapone di Marsiglia diluito in acqua tiepida: se lo sporco è molto resistente, prima del lavaggio, passa della trementina. Per ravvivare il colore aggiungi all’acqua usata per il risciacquo un cucchiaino d’aceto.

foto © Africa Studio - Fotolia.com

Spazzole e pagliette

Per rimuovere lo sporco, che si è depositato negli angoli o lungo le linee di giunzione del pavimento, usa una spazzola dura insaponata oppure, se lo sporco è particolarmente resistente, strofina con delicatezza una paglietta d’ottone.

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Casa e fai da te
SEGUICI