Come lavare i cappelli di paglia

Guida Guida

Alcuni consigli utili per mantenere sempre in ordine e puliti i cappelli di paglia senza rischiare di rovinarli durante il lavaggio. 

Leggeri, semplici e pratici i cappelli di paglia sono adatti ad ogni occasione: dalle giornate dedicate alle gite in campagna alle cerimonie, dalle vacanze al mare alle passeggiate in montagna.

I cappelli di paglia si adattano sia a look sofisticati che a quelli sbarazzini per cui usandoli così spesso si rischia di sporcarli e rovinarli

Lavandoli però puoi rischiare di commettere danni e di rovinare le fibre di paglia, soprattutto se molto delicate, ecco perché è buona regola controllare l’etichetta con le istruzioni di lavaggio, verificando che il cappello sia lavabile.

In genere un cappello in baku o shantung può essere lavato a mano ma se non sei sicura del materiale con cui il cappello è realizzato prova a piegare dolcemente la tesa e osservane la reazione.

Se dopo essere stato piegato, il cappello ritorna alla sua forma originale, vuol dire che è abbastanza resistente altrimenti se rimane piegato o inizia a scricchiolare, significa che è troppo delicato e quindi è meglio non bagnarlo.

Nel caso siano presenti elementi decorativi come nastri, strass e bottoni è bene rimuoverli, laddove sia possibile farlo, per non danneggiarli durante il lavaggio.

Per lavare il cappello di paglia procedi dunque riempiendo un secchio o un catino di acqua calda in cui hai versato un po' di sapone delicato. Immergi un panno pulito nell’acqua saponata, strizzalo e passalo sul cappello: strofina dolcemente il panno prima sull'esterno del cappello e poi all’interno cercando di bagnare equamente tutte le parti.

Resisti alla tentazione di immergere il capello direttamente nell’acqua saponata: se lo fai rischi di far restringere la paglia e di non poter più indossare il cappello

Quindi passa il solo panno impregnato di acqua pulita su tutto il cappello in modo da rimuovere i residui di sapone e fallo asciugare all’aria aperta e all’ombra su una forma per cappelli o su un qualsiasi oggetto di forma sferica: in alternativa puoi riempire il cappello con un asciugamano arrotolato o con della carta appallottolata.

Foto © Syda Productions - Fotolia.com

Spray e paglia

In commercio esiste uno spray per mantenere la forma del cappello di paglia: se non lo trovi puoi spruzzare un qualsiasi altro liquido opacizzante che ti aiuterà a rinforzare la paglia e mantenere le fibre unite.
 

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Casa e fai da te
SEGUICI