Fai da te: come riparare la moquette

Guida Guida

Fai da te
Valerio Poggi

La moquette può essere danneggiata da liquidi, bruciature e macchie di diversa origine. In genere è possibile ripararla per evitare di effettuare una sostituzione integrale.

La moquette può essere applicata al pavimento in 3 modi:

  1. per incollaggio
  2. con nastri biadesivi
  3. senza mezzi di fissaggio, galleggiante, come un tappeto

La tecnica della riparazione che prevede l’asportazione della parte danneggiata sostituendola con una nuova, non cambia: si tratta di tagliare via un pezzo di moquette che comprenda la zona danneggiata e sostituirlo con un altro pezzo di identiche dimensioni.
A questo scopo è sempre bene conservare alcuni scarti di moquette quando si procede a una copertura, in modo da poter eseguire queste riparazioni.

Si taglia un pezzo di moquette nuova, di dimensioni maggiori della parte da sostituire, e la si posiziona sulla parte danneggiata in modo da coprirla interamente con buona abbondanza. Fare attenzione a collocare la trama (crespatura, disegno) in
modo da non creare discontinuità fisica e visiva con il resto della moquette.

Tenendo ben ferma la pezza si taglia con il cutter
, contemporaneamente, la pezza stessa e la moquette sottostante, includendo la parte danneggiata. Potete utilizzare un ritaglio di moquette quadrato, rettangolare o di forma irregolare: l’importante è che la pezza e la moquette fissata al pavimento vengano tagliate sempre contemporaneamente in modo da ricavare due figure esattamente uguali.

 

Posizionar la pezza di moquette e tagliare contemporaneamente i due strati

Mettere da parte la nuova pezza tagliata e asportare la parte danneggiata, inizialmente sollevandone un bordo.
Se la moquette è fissata con incollaggio bisogna agire con un raschietto per asportare la colla indurita, pulendo bene il pavimento dal polverino risultante. Se è fissata con nastri biadesivi si deve asportare il tratto di nastro interessato dalla riparazione. 

Con una piccola spatola o un pennellino si applica colla per moquette nell’apertura. Fare attenzione a non sporcare i bordi di colla.

 

Togliere la parte danneggiata e applicare l'adesivo per moquette

Dopo aver atteso qualche minuto per lasciar evaporare un poco il solvente della colla, si appoggia con precisione la pezza: risulta con i bordi perfettamente combacianti rispetto all’apertura grazie al taglio contemporaneo precedentemente effettuato. Si preme per bene la pezza con le mani e poi la si batte delicatamente con un martello, o una tavoletta, per favorire l’adesione definitiva.

Posizionare la pezza e battere delicatamente

Lungo una parete la riapplicazione di una pezza si può effettuare con nastro biadesivo. Bisogna innanzitutto asportare il battiscopa quindi effettuare il taglio contemporaneo pezza-moquette come già esaminato. Il fissaggio del nuovo pezzo può essere eseguito semplicemente applicando sul pavimento un nastro biadesivo in quanto la riapplicazione del battiscopa garantisce la stabilità dell’intervento.

Se il danno alla moquette ha una piccola estensione (come una bruciatura di sigaretta) si può asportare solo la parte danneggiata battendo sulla moquette una fustella da idraulico di diametro adeguato, che taglia un disco perfetto, da asportare.

Dopo aver tagliato un uguale dischetto da un pezzo di moquette nuovo (sempre con la fustella) si copre con questo l’apertura, stendendo preventivamente un poco di colla sul pavimento.

Asportare la parte danneggiata con una fustella e applicare la pezza

Credit foto apertura: © Victoria M - Fotolia.com

Credit immagini nel testo: faidatebook

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Casa e fai da te
SEGUICI