Come applicare i fregi lungo le pareti

Guida Guida

Le pareti di casa si possono arricchire con i fregi, un tipo di decorazione proveniente dalla tradizione inglese. Ecco come fare.

I fregi lungo le pareti di una stanza creano una sorta di effetto cornice che valorizza il locale, è un tipo di decorazione proveniente dalla tradizione inglese: l’applicazione di fregi, nastri e cornici, dai motivi prevalentemente floreali, ha come scopo quella di ingentilire gli interni delle case.

I fregi sono in grado di trasformare in pochi minuti l’aspetto di un muro bianco e anonimo. Se anche tu desideri applicare un fregio alle pareti di casa tua, devi prima controllare come è stata trattata la parete e seguire alcuni semplici suggerimenti.

Un fregio si può applicare sia su una parete tinteggiatache su una parete tappezzata, in tal caso puoi usare la normale colla per carta da parati, invece nel caso di tappezzerie viniliche o lavabili puoi usare un adesivo specifico oppure un fregio autoadesivo.

I fregi e i nastri adesivi decorativi di solito vanno posizionati all’altezza del soffitto o allineati con un elemento orizzontale già esistente come uno zoccolo.

I fregi sono decorazioni facili da posare e da togliere in caso di errata applicazione, soprattutto quelli adesivi: sul retro presentano una patina gommata costituita da una colla speciale che li fa aderire a qualsiasi superficie liscia, dalla parete tinteggiata alla carta da parati, dal legno alla piastrella.

Esiste un’ampia varietà di modelli sia per le tinte che per i motivi: dai più classici e neutri ai più essenziali e geometrici, anche se prevalgono i motivi floreali con foglie e petali a tinte pastello oppure i motivi fioriti dai colori più carichi.

I fregi sono disponibili in diverse larghezze variabili dai 54 ai 214 mm e in rotoli standard lunghi 5 o 10 m: ne puoi trovare di qualsiasi tipo e che si adattano ad ogni ambiente, dal salotto alla camera da letto, dalla cucina allo studio.

Per assicurati di posizionare il fregio correttamente, ti conviene procurarti un tiralinee in modo da tracciare sulla parete una linea orizzontale che ti servirà da guida.

Taglia una parte di fregio lunga una decina di centimetri in più della parete, piegala a fisarmonica, portala nel punto desiderato e incollala al muro: sistemala in modo tale che, arrivato all’angolo, rimanga un avanzo di pochi centimetri.

Passa quindi alla parete successiva e arrivato all’angolo sovrapponi l’orlo al risvolto della sezione precedente: raccorda i motivi con cura aiutandoti con la spazzola da tappezziere. Con un cutter e la riga metallica asporta la parte in eccesso  mantenendo comunque qualche millimetro per effettuare la giuntura.

Preferisci i fregi autoadesivi piuttosto che quelli normali: oltretutto sono lavabili e mantengono i colori inalterati nel tempo.

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Casa e fai da te
SEGUICI