Come scegliere le scale più adatte alla tua casa

Guida Guida

Se in fase di ristrutturazione hai deciso di cambiare le scale interne della tua abitazione ecco alcuni consigli per effettuare la scelta migliore.

Se in fase di ristrutturazione hai deciso di cambiare le scale interne della tua abitazione perché non le ritieni sufficientemente sicure o semplicemente perché non ti convincono dal punto di vista estetico, ecco alcuni consigli per effettuare la scelta migliore in quanto a funzionalitàarredo.

Prima di procedere alla scelta e all’acquisto del modello di scala, valuta attentamente lo spazio che hai disposizione e l’eventuale presenza di porte e finestre che devono essere lasciate libere.

Assicurati che il pavimento possa sostenere il tipo di peso ed ingombro della scala che hai in mente di installare, quindi cerca di decidere se posizionare la scala ad angolo oppure addossarla al muro o al centro della stanza, infine devi valutare se scegliere un modello a rampa continua oppure con un pianerottolo intermedio.

Poiché le scale devono rispondere a criteri di comodità e sicurezza, esistono norme che stabiliscono i requisiti di idoneità

  • Per un passaggio agevole il gradino deve essere largo almeno 80-90 cm, alto 16-18 cm e con una portata di 150 kg
  • La ringhiera, di un’altezza di circa 90 cm, deve essere rigida e non deve oscillare
  • Il passaggio deve avere un’altezza minima di due metri
  • L’inclinazione della rampa deve essere compresa tra i 30 e i 60 gradi per evitare percorsi troppo ripidi inoltre, se la rampa di scala supera i 18 gradini, occorre inserire un pianerottolo intermedio.

Per quanto riguarda i modelli puoi scegliere tra le scale rettilinee con pianerottolo, a L, a U, a ventaglio oppure le scale a chiocciola con andamento ripido e sinuoso.

Mentre le scale rettilinee sono più indicate quando occorre addossarle alla parete o sfruttare un angolo, le scale a chiocciola sono ideali al centro della stanza e se si dispone di poco spazio.

Le forme delle scale rettilinee sono svariate: con struttura appoggiata al muro, o con gradini a sbalzo, cioè inseriti nel muro. Le scale a chiocciola (a pianta circolare, quadrata o ellittica) prevedono gradini agganciati a un sostegno centrale, detto spina, oppure se ne sono privi, tutta la struttura viene assicurata a terra e al punto di arrivo.

Per quanto riguarda i materiali costruttivi tieni presente che le strutture portanti di solito sono in metallo (ferro o acciaio) oppure in legno, mentre gli elementi non portanti della scala (scalini e ringhiera), possono essere realizzati con materiali d’impatto visivo come il vetro, il cristallo temperato e stratificato, la ghisa, il marmo ecc.

Per prevenire possibili cadute dalle scale da parte dei bambini più piccoli puoi posizionare davanti all’accesso delle rampe un cancelletto in legno o in metallo, ad apertura manuale o con serratura, fissandolo con ventose oppure tramite cerniere laterali.

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Casa e fai da te
SEGUICI