Come funziona il riscaldamento a parete

Guida Guida

Lo sapevi che oltre al riscaldamento a pavimento esiste anche il riscaldamento a parete? Scopriamo di che si tratta.

Una valida alternativa al riscaldamento a pavimento oppure rispetto ai più tradizionali metodi di riscaldamento caratterizzati da termosifoni e stufe è dato dal riscaldamento radiante a parete.

Questo sistema di riscaldamento consiste nell’istallazione di tubi serpentina all’interno dei muri domestici nascosti da pannelli in cartongesso, intonaco o argilla.

Il riscaldamento a parete, così come quello a pavimento,  consente di ottenere un riscaldamento uniforme in tutti gli ambienti domestici nonché un notevole risparmio energetico: tieni conto poi che togliendo i termosifoni avrai modo di recuperare un bel un po’ di spazio.

L’installazione del sistema di tubi in rame oppure in plastica, disposti a serpentina o in parallelo, viene fatta su muri disperdenti: condizione fondamentale per il funzionamento è la presenza di uno strato isolante dietro i tubi in modo da indirizzare il calore solo sul lato utile, all’interno della casa e non fuori.

Nelle serpentine, fissate al muro e coperte con moduli in cartongesso ignifughi ad una distanza di circa 10-15 cm, scorrono i fluidi che diffondono calore: è importante che il circuito di tubi sia a contatto con il pannello in modo che lo scambio di calore tra i due avvenga per conduzione.

Rispetto al riscaldamento a pavimento questo sistema presenta il vantaggio di una resa termica più elevata perché il pannello a parete non è a contatto diretto con i piedi e quindi può essere alimentato con temperature maggiori.

Viceversa lo svantaggio consiste nel fatto che non tutte le case si prestano a questo tipo di installazione per via della disposizione e conformazione dei muri: se sono necessari interventi sui muri esterni che necessitano di un cappotto termico ne conseguirà una spesa maggiore.

Per quanto riguarda le spese da affrontare in caso di scelta di questo tipo di impianto occorre dire che i prezzi sono similari a quelli per il riscaldamento a pavimento a meno che non si debba realizzare una nuova coibentazione dietro al circuito idraulico, in tal caso i prezzi lieviteranno: in genere un sistema idraulico direttamente intonacato costa meno della soluzione con moduli in cartongesso.

photo records on the wall via photopin.com

Caldo d'inverno, fresco d'estate

Il sistema di riscaldamento a parete risulta una buona soluzione anche nei mesi estivi: i pannelli a muro lasciano passare il fresco per induzione negli ambienti domestici.

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Casa e fai da te
SEGUICI