Come tinteggiare casa con la tecnica della spugnatura

Guida Guida

Oltre alla normale tinteggiatura puoi decorare le pareti di casa tua con svariati effetti speciali: scopri la tecnica della spugnatura!

Oltre alla normale tinteggiatura puoi dipingere le pareti di casa tua con diversi effetti speciali ottenuti utilizzando semplici tecniche da eseguire: tra le più conosciute e impiegate vi è sicuramente la spugnatura.

Con questa tecnica puoi creare una gamma infinita di effetti e l’esito finale dipenderà sia dalle combinazioni cromatiche che dal tipo di spugna usata.

A seconda del movimento che imprimerai con la spugna, potrai ottenere degli effetti puntinati o pezzati, oppure una finitura appena velata.

Esistono due tecniche di spugnatura, “a mettere” e “a togliere”: la prima prevede l’immersione di una spugna, sintetica o naturale, nella tinta o nella vernice trasparente e la conseguente tamponatura sulla superficie appena tinteggiata.

La seconda tecnica invece consiste nell’asportare con una spugna umida pulita un po’ di colore precedentemente steso.

Entrambe le tecniche sono veloci e facili da eseguire, con esse riuscirai a trattare tranquillamente ampie superfici e abbinare diversi colori, secondo il tuo gusto.

Con la spugnatura a mettere potrai anche variare gli effetti impiegando due colori contemporaneamente o alternandoli l’uno all’altro, oppure spugnando prima un colore e poi, dopo che questo si è asciugato, tamponare il secondo.



Nella spugnatura a levare invece, quando applichi la seconda mano di pittura, cerca di non coprire una superficie troppo estesa perché la vernice, asciugandosi rapidamente, potrebbe impedirti di rimuoverla con la spugna.

Se intendi eseguire una spugnatura a mettere, applica una base o un fissante acrilico sulla parete: lascia asciugare e poi stendi due mani di tinta di base, quindi versa la vernice in una vaschetta e immergi la spugna.

Picchietta la parete, cercando di creare un motivo uniforme su tutta superficie, se desideri invece un effetto più irregolare e disordinato, varia il movimento e le traiettorie.

Quando il primo strato è asciutto, puoi passare a spugnare un secondo strato nel caso desiderassi aumentare l’intensità della decorazione.

Per eseguire la spugnatura a levare, mescola con un pennello la vernice trasparente colorata e stendila sulla superficie lavorando, di volta in volta, solo su aree di circa 1 mq così che la vernice sia sempre fresca.

Immergi la spugna pulita nell’acquaragia, strizzala bene e premila sulla parete in modo da asportare un po’ di vernice: quando la spugna è completamente impregnata di colore, lavala con acquaragia e ripeti le operazioni fino al completamento della parete.

Prove di tinteggiatura

Prima di iniziare, realizza delle prove su fogli di cartone, in questo modo potrai anche valutare meglio gli accostamenti cromatici e il tipo di intensità di finitura che preferisci ottenere.

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Casa e fai da te
SEGUICI