Come restaurare ed eseguire nuove aperture nei muri di un rustico

Guida Guida

Quando si sottopone un rustico a ristrutturazione a volte può essere necessario modificare le aperture esistenti, ricostruendole. Scopri come.

Il restauro di porte, finestre, archi e altre aperture di un rustico deve essere condotto nel rispetto della tipologia, dei materiali e delle caratteristiche costruttive dell’edificio.

Di solito i rustici sono caratterizzati da piccole finestre e per aumentare l’illuminazione dei locali si preferisce intervenire aumentando il numero delle aperture piuttosto che ampliando quelle già presenti in modo da non alterare troppo l’estetica della struttura

Ovviamente tutti gli interventi effettuati sulle aperture devono essere eseguiti nel rispetto delle norme antisismiche e seguendo tutti gli accorgimenti necessari per non compromettere la stabilità dell’intera muratura perimetrale.

Ad esempio per realizzare una nuova apertura nel muro perimetrale o in un muro portante occorre mettere opportuni sostegni per impedire possibili cedimenti.

In genere si procede con il creare fori nella parete sopra l’apertura dove inserire robuste tavole di legno sostenute da puntoni regolabili: si realizza quindi la fessura in cui inserire l’architrave che dovrà sostenere la muratura sovrastante. Una volta posizionato l’architrave si demolisce la parete sottostante e si costruiscono le spallette in mattoni.

Per procedere invece al rifacimento di un’apertura con spallette ed architravi deteriorati si deve usare la tecnica del “cuci e scuci” che consiste nello smontare e rimontare una porzione di muratura usando materiale simile: in pratica gli elementi danneggiati vengono asportati e poi sostituiti con elementi nuovi o provenienti da materiale di recupero.

Infine non devono mai essere dimenticati in fase di restauro i davanzali delle finestre e delle porte che devono essere rifatti con materiali originali o almeno caratteristici del luogo evitando quelle anonime lastre di travertino che mal si armonizzano con l’estetica tipica del rustico.

Foto © Malgorzata Kistryn - Fotolia.com

Loggia nei rustici

Per migliorare l’illuminazione dei locali interni a volte si rende necessario realizzare un intervento di una certa importanza ricavando una loggia dalla demolizione di parte del muro perimetrale del rustico.
 

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Casa e fai da te
SEGUICI