Come ristrutturare il solaio di un rustico

Guida Guida

Quando si ristruttura un solaio di un rustico occorre procedere con cautela esaminando le condizioni di usura delle varie componenti strutturali. 

Le abitazioni rustiche sono caratterizzate prevalentemente da solai in legno che purtroppo, negli anni passati, sono stati spesso rimossi e sostituiti nel timore ingiustificato di una scarsa robustezza: ciò determina spesso un totale stravolgimento della struttura.

Attualmente invece, in fase di restauro di un rustico, si preferisce mantenere il solaio in legno, sostituendo solo le componenti deteriorate e cercando di salvare l’intera struttura.

Nella maggior parte dei casi il degrado del solaio di un rustico è solo localizzato in alcuni punti, che possono adeguatamente essere riparati senza dover ricorrere ad una demolizione generale.

Tra le cause principali dell’usura del legno di un solaio vi è sicuramente l’eccessiva umidità la quale, a sua volta, può comportare l’insorgere di funghi e batteri nonché l’attacco da parte di insetti come le termiti, vespe, formiche e tarli.

La riparazione degli elementi deteriorati (come una trave) può avvenire inserendo nella piccola orditura delle tavole di legno sostenute da puntoni in ferro; nei casi più gravi si può sostenere la trave con putrelle di ferro posizionate in modo ortogonale o parallelo.

In base al tipo di danno si potranno poi inserire delle mensole ed eliminare la parte di trave deteriorata aggiungendo legno nuovo, oppure sostituire completamente la trave con una nuova.

Se invece si opta per un rifacimento totale o parziale del solaio, intervenendo cioè solo sull’orditura principale, si dovrà prestare attenzione al materiale originario che, una volta schiodato, andrà ripulito e trattato opportunamente per ripristinarlo.

Per quanto riguarda il rifacimento dell’orditura secondaria è consigliabile utilizzare legni locali duri, cioè resistenti all’attacco di insetti e umidità, scartando così i legni dolci che invece sono più adatti per le superfici interne del rustico.

In seguito al rifacimento del solaio sarà poi d’obbligo consolidare le murature perimetrali fissandole con cordoli di collegamento in calcestruzzo armato con tondini di ferro o, nel caso di murature in buone condizioni, iniettando malta cementizia.

Foto © jerryjoz - Fotolia.com

Travi danneggiate

Per valutare l’entità del danno di un elemento del solaio in legno, come le travi, occorre mettere a nudo la parte deteriorata con un’accetta.
 

Per essere sempre aggiornato sugli ultimi contenuti di DeAbyDay, clicca sulla nostra Homepage!
Casa e fai da te
SEGUICI